Dicembre 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Esplosione del ponte in Crimea: la Russia trattiene otto sospetti, di cui cinque russi

I servizi di sicurezza russi, l’FSB, hanno annunciato mercoledì di aver arrestato otto sospetti in relazione all’esplosione del ponte di Crimea. Tra i sospettati ci sono cinque russi.

Tempo di lettura: 2 minuti

IlI servizi di sicurezza russi (FSB) hanno dichiarato oggi, mercoledì, di aver arrestato otto persone sospettate di aver partecipato all’organizzazione dell’attentato che ha colpito sabato il ponte che collega la Crimea con il territorio russo. In un comunicato stampa, l’FSB ha confermato che cinque russi, “tre cittadini ucraini e un armeno” erano stati detenuti, senza ulteriori dettagli sull’esatta nazionalità di questi altri tre sospetti.

“L’ordigno esplosivo era nascosto in 22 fogli di pellicola di plastica per un peso totale di 22.770 chilogrammi”, ha affermato l’FSB. Secondo questa fonte, all’inizio di agosto gli esplosivi sarebbero stati inviati via mare dal porto di Odessa in Ucraina al porto di Ruse in Bulgaria. Hanno quindi attraversato il porto di Poti, in Georgia, e sono stati poi spediti in Armenia prima di arrivare via terra in Russia, sempre secondo il Servizio di sicurezza federale.

I servizi russi affermano che un ordigno esplosivo è entrato in Russia il 4 ottobre a bordo di un camion immatricolato in Georgia, prima di raggiungere la regione russa di Krasnodar al confine con la Crimea, il 6 ottobre, due giorni prima dell’esplosione.

L’FSB afferma che questo “attacco terroristico” è stato organizzato dall’intelligence militare ucraina, assicurando che un agente di Kiev coordinasse il trasporto di esplosivi e fosse in contatto con vari intermediari.

L’esplosione di sabato ha gravemente danneggiato il ponte di Crimea, che collega la penisola ucraina annessa a Mosca al resto della Russia. Tuttavia, il traffico ferroviario e stradale è parzialmente ripreso su questa via di comunicazione vitale per l’esercito russo. Le autorità russe affermano che un camion bomba è esploso come causa dell’esplosione. In risposta, lunedì e martedì la Russia ha effettuato estesi bombardamenti in tutta l’Ucraina.

I servizi di sicurezza russi hanno anche affermato di aver sventato un tentativo di attacco nella regione di Mosca e un altro nella regione di Bryansk, non lontano dall’Ucraina, accusando Kiev di aver preparato questi attacchi.

READ  Nella direzione sbagliata in autostrada, un guidatore di 80 anni ha speronato una famiglia, uccidendone due e ferendone tre