Giugno 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“È un diavolo”, “un lillipuziano ignorante”, “la feccia del sangue innocente”: due élite russe hanno dato fuoco a Putin e al Cremlino

“È un diavolo”, “un lillipuziano ignorante”, “la feccia del sangue innocente”: due élite russe hanno dato fuoco a Putin e al Cremlino

È stato trasmesso da molti media ucraini, è ancora difficile stabilire la veridicità di questa conversazione. In un primo momento, Yusuf Prigozhin ha negato le accuse a Telegram: “Le tecnologie odierne consentono di fabbricare un tale ‘falso'”, ha spiegato. Prigozhin ha poi finalmente ammesso al media russo “Medusa” che parte della registrazione potrebbe essere autentica, ma ha “Non ricordavo Anche il sito russo indipendente Important Stories ha concluso che l’audio potrebbe essere autentico.

Durante questa conversazione, possiamo sentire che il produttore Yusuf Prigozhin e il miliardario Farhad Akhmetov hanno dato fuoco a Vladimir Putin e al governo russo. Il primo è un sostenitore di lunga data del presidente che ha anche fatto una campagna elettorale nel 2018, riporta The Moscow Times. Il secondo ha fatto fortuna nell’industria del gas ed è stato membro del Senato.

“Lui (Vladimir Putin, ndr) non gli importa di niente. E gli importa delle persone. È un fottuto diavolo. Debole”, sottolinea in particolare una delle voci. “Ha abbandonato il Paese e non sappiamo dove andare”, aggiunge un intervistatore. In un’altra sequenza, il leader russo viene paragonato a un “lillipuziano poco istruito”. Anche il resto del Cremlino lo prende per un grado: “solo feccia che ha versato sangue innocente”, “hanno confiscato il futuro del Paese”.

READ  “La tentazione di mettere alla prova l’Articolo 5 della NATO potrebbe diventare irresistibile per il Cremlino”.