Febbraio 27, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

E in Germania il grande risveglio della maggioranza silenziosa

E in Germania il grande risveglio della maggioranza silenziosa

DottQuesti medici in pensione camminano fianco a fianco sotto la pioggia leggera e costante. “È stato un guadagno da quando abbiamo partecipato a una manifestazione”, ricordano. L’ultima volta è stata contro l’installazione dei missili da crociera americani Pershing II sul suolo tedesco negli anni ’80. Ma ora cominciamo ad avere davvero paura e siamo riusciti a bloccare l'AfD. Speriamo solo che questa reazione non arrivi troppo tardi. In questa Germania, che finora sembrava lasciare che fossero editorialisti e politologi a arrabbiarsi, questa crescita della società civile è stata sorprendente. Sabato 3 febbraio 150.000 persone hanno manifestato a Berlino. “Ora spetta ai politici prendere il controllo”, chiedono i due amici, “e trovare soluzioni. Possiamo bandire il partito? Ignorarlo? Demonizzarlo? Bisogna fare qualcosa”.

Per questa giovane coppia venuta dai bellissimi quartieri di Berlino con le loro due giovani figlie, di 9 e 6 anni, è anche la prima manifestazione. “Siamo qui per proteggere il mondo in cui vivranno i nostri figli”, spiega la madre. Cento anni fa, i nostri antenati vivevano sotto un regime dittatoriale e noi faremo tutto ciò che è in nostro potere affinché ciò non accada mai più. “I bambini hanno realizzato dei cartelli con pezzi di cartone e li hanno dipinti a grandi lettere.” I nazisti sono fuori! » (Fuori i nazisti!) e “I nazisti mi danno più fastidio dei compiti!” Per il padre ciò che preoccupa è la velocità con cui questo nuovo partito, entrato in parlamento solo nel 2017, è riuscito a imporsi sulla scena politica: “In Germania ci sono sempre stati piccoli gruppi di estrema destra”, ricorda Ma non l'hanno fatto: “Hanno già ottenuto un tale successo in passato. Devono essere fermati a tutti i costi. Dobbiamo reagire”.

READ  Ingorghi brutali a Dover: la Brexit è determinata

I piani malvagi dell’AfD sono stati la causa di questo shock

La reazione è quella che i tedeschi stanno facendo collettivamente da quando il gruppo di giornalisti investigativi Correctiv ha rivelato a metà gennaio che a novembre si era tenuto un incontro in un albergo nella piccola città di Potsdam, a pochi chilometri da Berlino. Erano presenti funzionari dell'AfD insieme all'ideologo austriaco dell'identità Martin Sellner e famigerati neonazisti. All'ordine del giorno di questo incontro segreto: come organizzare la “re-immigrazione”, in breve: la deportazione di massa degli stranieri indesiderati. In primo luogo i richiedenti asilo, ma anche i titolari di passaporti tedeschi di origine straniera, che, secondo gli standard di estrema destra, non mostrano buona fede per integrarsi. Questo incontro fu tanto più scioccante perché ebbe luogo nelle immediate vicinanze di Villa Wannsee, dove nel 1942 gli alti funzionari nazisti decisero la soluzione finale e pianificarono lo sterminio sistematico degli ebrei europei.

Questa rivelazione dei piani malvagi dell’AfD ha mandato in shock la società civile e ha permesso ai tedeschi di rendersi conto di quanto fosse diventata estrema la linea del partito. Tre federazioni regionali del partito sono classificate come estremiste di destra e sono monitorate dall'Ufficio per la Tutela della Costituzione, il servizio di intelligence locale. Il partito AfD della Turingia, dove si trova Weimar, ha appena chiesto di organizzare un dibattito sulla “remigrazione” nel parlamento regionale. Ma il leader del partito in questa regione, dove l’AfD ha ottenuto il 35% dei voti, non è altri che Björn Höcke, ex insegnante di storia e ideologo del partito attentamente monitorato dall’intelligence locale.

Una serie di incontri elettorali chiave per l’AfD

Sabato, nella piazza antistante il Reichstag, gli oratori si susseguono sul podio. La folla grida all’unisono: “Tutta Berlino ferma l’AfD!” » Klaus, 69 anni, contempla la facciata del Reichstag, sormontata dalla sua cupola di vetro, simbolo della trasparenza della democrazia unita della Germania. Teme di vedere riemergere i demoni del passato nel ciclo dell’aria, e ricorda che tutto iniziò allo stesso modo negli anni ’30: “Anche i nazisti arrivarono al potere attraverso le urne e i partiti democratici non fecero nulla per impedirglielo”. .” Significativamente, ha deriso le imprecazioni dette da Alexander Gauland, il padre fondatore dell'AfD, il quale credeva che “Hitler e il nazionalsocialismo non sono altro che un mucchio di escrementi rispetto a mille anni di successi nella storia tedesca. Sullo striscione di Klaus: “Il posto dell'AfD è nel mucchio degli escrementi della storia!” »

READ  Morte di Nahil: messa in discussione la tesi di legittima difesa invocata dal poliziotto

La maggioranza silenziosa venne scossa dal suo sonno. Con diverse elezioni comunali ed europee tenutesi a giugno, le elezioni regionali a settembre in Sassonia, Brandeburgo e Turingia, le tre roccaforti di estrema destra nell'ex Repubblica democratica tedesca dove l'Alternativa per la Germania (AfD) è diventata il partito leader, e le elezioni legislative in Nell’autunno del 2025, si prevede che nell’autunno del 2025 si terranno le elezioni legislative. È tempo di rispondere all’estremismo praticato dall’AfD, che è ora allo scoperto. Ma ci chiediamo anche quanto durerà questo boom, e soprattutto se porterà qualche beneficio. Secondo l'ultimo sondaggio d'opinione, l'AfD è sceso di 3 punti a livello nazionale dall'inizio delle manifestazioni.