Marzo 1, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dramma in Francia: un quindicenne confessa di aver ucciso i suoi genitori dopo che furono trovati morti nell’incendio della loro casa

Dramma in Francia: un quindicenne confessa di aver ucciso i suoi genitori dopo che furono trovati morti nell’incendio della loro casa

“Confermo che il giovane Valentin ha confessato ai gendarmi di essere responsabile dell’omicidio dei suoi genitori”, ha detto in un breve comunicato stampa Eric Vaillant, pubblico ministero di Grenoble.

Valentin, nato nel 2008 e il figlio più giovane di una famiglia di quattro persone, è stato arrestato sabato a Montpellier e posto in custodia di polizia.

È scomparso dopo l’incendio che ha distrutto la casa della sua famiglia a Chateauvillain, un villaggio di 800 abitanti situato tra Lione e Grenoble, nella notte tra domenica e lunedì.

Sotto le macerie sono stati ritrovati due corpi “quasi completamente bruciati”, “presumibilmente quelli dei loro genitori”, secondo gli investigatori. Uno di loro presentava “ferite da arma da fuoco al cranio” e al torace.

Le indagini sono ancora in corso per determinare le loro identità e venerdì è stata aperta un’indagine giudiziaria sui crimini di omicidio e distruzione mediante incendio.

La famiglia era composta da quattro persone: oltre all’adolescente, il padre, ingegnere di 58 anni, la madre di 52 anni che lavora da casa, e il figlio maggiore, 17 anni, uscito di casa il giorno prima . Quest’ultimo “oggi è salvo, così come lo sono le sue due sorellastre adulte che non vivono più nella zona”, secondo l’accusa.

“Era una famiglia normale senza storia”, ha detto mercoledì all’AFP il sindaco di Chateauvillain Daniel Goode. La famiglia vive lì da circa quindici anni, ha ristrutturato una vecchia fattoria e si è “integrata molto bene” in questo villaggio, ha detto.