Febbraio 25, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

DH risponde alle tue domande: Qual è la temperatura ideale per ogni stanza in inverno? La questione del genere e dell’età… termicamente!

DH risponde alle tue domande: Qual è la temperatura ideale per ogni stanza in inverno?  La questione del genere e dell’età… termicamente!

Chi non ha mai litigato perché faceva troppo caldo per uno o troppo freddo per l’altro? Va detto che le donne e gli uomini non sono uguali su questo tema. Infatti, la temperatura ambiente ideale per una donna è di due gradi più alta rispetto a quella di un uomo. Proprio come un neonato o un anziano hanno bisogno di più calore e più velocemente. Quindi bisogna destreggiarsi tra le esigenze di tutti, il che non è sempre facile!

Non dovremmo inoltre sottovalutare i rischi per la salute derivanti dal surriscaldamento domestico. Oltre ai problemi legati all’accumulo di umidità all’interno dell’edificio, la mancanza di riscaldamento può causare ipertensione e cattiva circolazione, che alla fine possono portare ad un ictus o ad un infarto.

camera da letto

Per favorire il relax e il comfort, la temperatura in camera da letto è fondamentale. Sappiamo che per favorire un sonno ristoratore la temperatura dovrebbe essere compresa tra i 16 ed i 18 gradi. Se per un uomo una temperatura di 16 gradi è più che sufficiente, una donna, al contrario, può sentire freddo. Quindi è meglio investire in un buon piumone in inverno. Potrete quindi lasciare il termostato a 16 gradi e il piumone vi offrirà il comfort extra necessario per dormire al meglio. Per la cameretta dei bambini non è consigliabile che la temperatura sia inferiore a 18 gradi. Una persona anziana sceglierà una temperatura più alta, intorno ai 20 gradi.

Al contrario, una temperatura troppo alta può causare mal di testa, mal di gola o persino naso chiuso.

Infine, dovresti evitare di usare una stufa elettrica perché secca l’aria nella stanza.

READ  Consigli di un ex banchiere per gestire bene il proprio reddito | Economia

il bagno

In generale, questo pezzo non provoca polemiche tra i coniugi riguardo al termometro. Per evitare shock termici dopo aver lasciato la doccia o il bagno, si consiglia di mantenere una temperatura compresa tra 22 e 24 gradi durante l’utilizzo della stanza. Puoi facilmente abbassare la temperatura quando non c’è.

Si noti che per un utilizzo ottimale ed economico del frigorifero, è consigliabile anche non appoggiarvi sopra un asciugamano.

Soggiorno e sala da pranzo

Il soggiorno principale della casa, il soggiorno, dovrebbe favorire il comfort e offrire un’atmosfera calda. Durante il giorno una temperatura di 20 gradi è abbastanza accettabile. La sera, soprattutto negli orari in cui ci muoviamo meno, tendiamo ad alzare la temperatura fino a 22 gradi per un comfort ottimale. Le donne tendono a sentirsi a proprio agio a 23 gradi… ma per ragioni economiche e ambientali la situazione ideale è mantenere la temperatura a 20-21 gradi e, per le signore, aggiungere una coperta sul divano.

cucina

Oggi la cucina esiste per la maggior parte del tempo come estensione della sala da pranzo e del soggiorno. Questa si chiama cucina aperta. Inoltre è diventato, negli ultimi anni, un vero e proprio luogo di accoglienza per gli ospiti grazie in particolare alle isole centrali. Pertanto, è necessario trovare un equilibrio tra comfort e funzionalità del luogo. Se la cucina aperta dipende dalla temperatura del soggiorno e della sala da pranzo, la cucina chiusa richiederà una temperatura di 19 gradi.

Ingresso, corridoi e ufficio

Anche se questi ambienti vengono utilizzati meno spesso, chi vuole risparmiare sul riscaldamento può abbassare la temperatura mantenendo almeno 16 gradi. Quando si utilizza un ufficio, una stanza dove generalmente una persona rimane ferma, la temperatura per un comfort ottimale è di 20 gradi per gli uomini e di 22 gradi per le donne.

READ  Borsa di Parigi: bruciamo gli idoli

Come capirai, il fabbisogno di calore varia a seconda del sesso e dell’età della persona. Quindi, la prossima volta che litighi con il tuo partner sull’opportunità o meno di alzare il termostato, ricordati di questa piccola pepita termica!