Luglio 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tensioni sociali di Brussels Airlines: i piloti e il personale di bordo scioperano il 23, 24 e 25 giugno

Le tensioni sono perdurate per diverse settimane tra il personale e la direzione.

Tempo di lettura: 2 minuti

IlI sindacati diretti della compagnia aerea hanno annunciato giovedì che i piloti e l’equipaggio di cabina di Brussels Airlines scioperano il 23, 24 e 25 giugno, dopo aver notificato un avviso di sciopero per assistenti di volo e assistenti di volo. I piloti in realtà hanno fatto lo stesso venerdì scorso. “Mi rendo conto che la prospettiva di una soluzione che continui a essere trovata è molto scarsa”, ha affermato Olivier van Kamp, dell’Unione socialista.

Nei giorni scorsi, la dirigenza di Brussels Airlines ha avanzato proposte antisindacali nel contesto di questa lotta sociale, hanno annunciato mercoledì i sindacati cristiani CNE e socialista BBTK/Setca. I rappresentanti dei lavoratori che avrebbero dovuto essere consultati hanno respinto i testi presentati loro giovedì.

Lo scorso fine settimana, i sindacati dei piloti di Brussels Airlines avevano già presentato un fronte comune per un avviso di sciopero a tempo indeterminato. Secondo un recente sondaggio tra i piloti, il 90% degli intervistati sostiene lo sciopero.

E da parte dell’equipaggio di cabina, la stessa ricognizione con assistenti di volo e assistenti di volo è iniziata dopo il fallimento dell’incontro di matchmaking di inizio settimana scorsa. Così giovedì hanno deciso, nonostante i recenti suggerimenti, di introdurre un avviso di sciopero a tempo indeterminato.

Tim Roelandt, del sindacato liberale ACLVB/CGSLB ha commentato: “Penso che la prospettiva di una soluzione che continui a essere trovata sia molto scarsa”.

Piloti e dipendenti di Brussels Airlines avevano già scioperato a dicembre, protestando contro la forte pressione sul lavoro ma anche contro la mancanza di indicizzazione di un piano mensa (bilancio per i benefici illegali) per i piloti. Poi è stato uno sciopero di 24 ore. Secondo i tre sindacati, nulla è stato fatto per risolvere le questioni sollevate in quel momento e la situazione non è proprio migliorata.



La direzione ha già chiarito che è disposta a discutere il carico di lavoro, non l’indicizzazione. In una lettera interna recentemente indirizzata ai dipendenti, ha affermato di temere che le accuse dei piloti potessero ostacolare i piani di crescita dell’azienda.

READ  Prezzi a Proximus e parcheggio... Ecco tutto quello che cambia il 1° maggio