Giugno 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Decine di morti legati ad airbag difettosi: richiamo di oltre otto milioni di veicoli

Invenzione che ha contribuito a salvare milioni di vite, oggi gli airbag sono ritenuti responsabili della morte di decine di persone. In totale: 27 automobilisti hanno perso la vita negli Stati Uniti e almeno altri quattro in Francia. Ci sono diverse centinaia di feriti, alcuni dei quali gravi.

Volkswagen richiama 270.000 auto a causa degli airbag difettosi

Hanno tutti due cose in comune: essere del marchio giapponese Takata ed essere del tutto inaspettatamente emozionanti. Si dice che alcuni automobilisti abbiano perso la vita dopo aver perso il controllo della propria vettura, a causa dello shock provocato dall’airbag. Mentre altri furono martirizzati in piedi, a seguito del lancio di proiettili metallici come missili in seguito allo spiegamento dell’airbag.

In totale, più di otto milioni di veicoli sono attualmente soggetti a richiami da parte dei produttori per la sostituzione degli airbag. Di cui quasi 250.000 solo in Francia. In Belgio non c’è ancora nessun promemoria in agenda. Si tratta di veicoli Nissan, Citroen (C3 e C4 in particolare), DS (3, 4 e 5), Opel, Volkswagen, Honda, Ford, Toyota e persino Mazda. Altri marchi potrebbero aggiungersi a questo elenco nei prossimi giorni o settimane.

Airbag difettosi: Citroën è in subbuglio

Secondo diverse fonti il ​​motivo di questa inaspettata attivazione degli airbag sarebbe la presenza di nitrato di ammonio al loro interno. Questo componente chimico consente l’attivazione dell’airbag in caso di collisione. Ma diventerà particolarmente instabile se esposto ad elevata umidità. Tuttavia, va ricordato che gli ultimi otto mesi hanno visto piogge in gran parte abbondanti secondo la MRI.

Gli airbag attivati ​​inaspettatamente proietteranno simultaneamente più frammenti ad alta velocità. Parti metalliche che possono uccidere o ferire gravemente gli occupanti del veicolo.

READ  Toyota riciclerà le vecchie Prius per le sue nuove auto elettriche

Nonostante Takata sia fallita nel 2017, i suoi airbag si trovano ancora in milioni di veicoli. Inizialmente il gruppo aveva indicato che erano interessati solo gli airbag destinati al mercato americano. Ma i recenti casi osservati in Europa mettono in dubbio queste affermazioni. I produttori che lo hanno utilizzato devono ora prestare attenzione aumentando il numero di richiami.

All’inizio di maggio, il Gruppo Stellantis ha richiamato 605.772 veicoli Citroën C3 e DS3 in Europa, Africa e Medio Oriente. Stellantis ha chiesto ai propri clienti “c“Hanno immediatamente tentato di guidare” il loro veicolo “causando potenzialmente gravi lesioni”.