Giugno 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Da non perdere la cometa Madre dei Draghi, attualmente visibile nel cielo notturno

Da non perdere la cometa Madre dei Draghi, attualmente visibile nel cielo notturno

La sua ultima visita risale al 1954. Si tratta quindi di un fenomeno raro attualmente visibile nel cielo: l’osservazione di una rara cometa, che gli astronomi chiamano la “Madre dei Draghi”.

Amanti dei fenomeni celesti, sarete serviti! Soprannominata la “Madre dei Draghi” o “La Cometa del Diavolo” per via dei due corni che formano i suoi capelli, la Cometa 12b/Pons-Brooks, più grande del Monte Everest, è attualmente visibile nei cieli dell'emisfero settentrionale, molto gioia degli appassionati di astronomia. Questa scena può essere vista circa un'ora dopo il tramonto sopra l'orizzonte occidentale. Se sei fortunato, puoi vederlo con un binocolo o anche ad occhio nudo. Un piccolo telescopio ti offrirà comunque migliori opportunità di osservazione!

Attività criovulcanica

Questo fenomeno raggiungerà il suo apice il 21 aprile, quando la cometa 12P/Pons-Brooks raggiungerà il perielio: il punto della sua orbita più vicino al Sole. Man mano che si avvicina sempre di più, la radiazione solare ne riscalda il nucleo, che ha un diametro di circa 30 chilometri, ovvero 3,5 volte la dimensione del Monte Everest (che è alto 8.848 metri).

I gas derivanti da questa fusione raggiungono la superficie e fuggono nello spazio, formando una scia di gas e polvere che improvvisamente si illumina, fenomeno chiamato attività criovulcanica.

Un fenomeno particolarmente raro

Per monitorare questa attività criovulcanica, è possibile utilizzare TheSkyLive. Il sito fornisce una mappa del cielo per aiutarti a localizzare la cometa in base alla tua posizione geografica. Anche l'app Stellarium (disponibile gratuitamente su iOS e Android) consente di identificare la cometa. Basta puntare il tuo smartphone verso il cielo per vedere i nomi dei diversi corpi celesti. La cometa è stata identificata come M31, che corrisponde alla sua classificazione nel catalogo di Charles Messier.

READ  Ecco cosa vi aspetta nei prossimi giorni...

Qualunque sia il mezzo utilizzato, non perdetevi la clip “La Madre dei Draghi”! L'ultima volta che il cielo è stato visto è stato nel 1954. Poi bisognerà aspettare il 2095 per vederlo illuminare nuovamente i nostri cieli.

Potrebbe interessarti anche:

⋙ La cometa di Satana nel cielo: come la individuiamo?

⋙ Qual è la differenza tra un asteroide, una cometa e un meteorite?

⋙ Questa è la cometa più grande mai osservata dalla NASA

⋙ Ecco i piccoli segreti delle comete