Dicembre 3, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Covid-19 a Perpignan: “L’epidemia torna a tremare, ma sembra che ci si stia dirigendo verso una situazione più cronica”

Se il tasso di infezione continua la sua lenta progressione – 45 casi ogni 100.000 abitanti questo mercoledì 27 ottobre – l’epidemia di Covid continua tranquillamente nei Pirenei orientali.

Lentamente ma inesorabilmente, il tasso di infezione si sta avvicinando alla soglia di allerta nei Pirenei orientali. È mercoledì 27 ottobre, 45 casi ogni 100.000 residenti, cinque punti fuori dalla soglia di allerta che richiederebbe il ritorno a scuola di una mascherina al rientro da Halloween. “E’ chiaro che le cose stanno tremando di nuovo da qualche giorno. Lentamente nei Pirenei orientali, mentre l’aumento dell’incidenza è più pronunciato nell’Aude (56) o in particolare nell’Aveyron (103)”, Note di Hugues Aumaître. in P.-O. Le fasce di età più colpite sono ora 30-39 anni (70), 20-29 anni (63) e 40-49 anni (61).

“Dodici pazienti Covid sono stati ricoverati a Perpignan, di cui 9 in terapia intensiva, dove i ricoveri sono lunghi. Siamo, al momento, lontani dalla situazione in Germania o Inghilterra. Stiamo sviluppando in ospedale in stato cronico. più di una semplice crisi di sistema. Sempre con grande cautela” Aggiunge il capo del dipartimento di malattie infettive e tropicali dell’ospedale. “Rimane, ovviamente, da misurare le conseguenze dell’abbandono dei movimenti di barriera e della mescolanza della popolazione durante queste vacanze scolastiche”.

Con l’80,7% dell’intera popolazione vaccinata, i Pirenei orientali hanno avviato la Fase IIINS La dose del vaccino è “piuttosto regolare”. “Le persone con più di 65 anni, vulnerabili e immunocompromesse, mostrano una vera spinta. Possiamo immaginare che entro la fine dell’anno saranno 3NS La dose è generalizzata all’intera popolazione. Inoltre, le sperimentazioni terapeutiche di nuovi farmaci antivirali sono incoraggianti e ora devono essere misurate più ampiamente”.

Se non viene rilevata alcuna variante delta + in P.-O. Anche qui, “Non c’è motivo per cui questo non dovrebbe accadere un giorno. Poi bisognerà misurare le conseguenze”.

READ  La Vallonia e Bruxelles diventano rosso scuro a causa della loro alta incidenza