Agosto 13, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Coronavirus: quali sono i sintomi di una variabile omcron?

Ecco come distinguere tra omicron, delta, influenza e raffreddore.

Sintomi rari, in particolare i Centers for Disease Control and Prevention, negli Stati Uniti, sono stati osservati in pazienti che sviluppano una forma grave della malattia e si riferiscono a diversi media anglosassoni: colore pallido, grigio o blu per il pelle, labbra o unghie, dolore toracico e tosse persistente Confusione ed estremo affaticamento.

Influenza e corona virus

Il virus dell’influenza e il coronavirus sono simili, spiega Jean Roel, professore e ricercatore presso il Medical Microbiology Center. Covid-19 e influenza stagionale sono virus simili ma possono essere distinti in diversi modi.

Punti comuni:

Entrambi i virus possono evolversi e adattarsi a nuovi host molto rapidamente.

I sintomi negli esseri umani sono simili. Troviamo febbre, tosse, difficoltà respiratorie e dolori muscolari. Questi sintomi sono i più comuni, ma non sono molto specifici.

I virus si trasmettono allo stesso modo: per via aerea, per contatto diretto. Questo viene fatto tossendo e starnutendo creando piccole goccioline che contengono il virus. Anche le mani sporche sono un mezzo di trasmissione, poiché contengono particelle di virus.

Le persone più vulnerabili sono gli anziani di età superiore ai 60, 75 o 80 anni. Poi ci sono i pazienti con malattie croniche la cui immunità può essere compromessa dall’influenza o dal COVID-19. Anche i giovani possono avere sintomi più o meno gravi, ma raramente necessitano di ricovero rispetto agli anziani.

Differenze:

Influenza e covid-19 appartengono a due diverse famiglie virali. SARS-CoV-2 fa parte della famiglia Coronavirus. I virus dell’influenza che causano l’influenza fanno parte della famiglia Orthomyxoviridae.

L’influenza può essere prevenuta con un vaccino che viene rivisto ogni anno, a seconda che compaiano o meno nuovi ceppi della malattia.

READ  Una donna apre il fuoco e provoca il caos nell'affollato aeroporto del Texas (video)

All’inizio di ottobre Stephen Van Gucht, virologo e portavoce del governo per la lotta al Corona virus, ha dato un segnale per differenziare il Covid-19 dal comune raffreddore. Il sintomo rimane un buon indicatore: perdita del gusto e/o dell’olfatto. In questo momento, si consiglia di fare il test. Questi sintomi sono più vicini al virus Corona rispetto al comune raffreddore.

delta

C’è una differenza tra vaccinati e non vaccinati.

Non vaccinato

Per le persone che non sono state vaccinate, i cinque sintomi più comuni sono: mal di testa, mal di gola, naso che cola, febbre e tosse persistente. Questi corrispondono ai sintomi di una variabile delta.

Parzialmente vaccinato

Per le persone che hanno ricevuto una dose del vaccino, i sintomi più comuni sono mal di testa, naso che cola, mal di gola, starnuti e tosse persistente. Non solo è cambiata la classifica, ma la febbre non era più tra i primi cinque ed è stata sostituita da un nuovo sintomo: gli starnuti.

Completamente vaccinato

Coloro che sono stati completamente vaccinati attualmente riferiscono mal di testa, naso che cola, starnuti, mal di gola e perdita dell’olfatto come i disturbi più comuni. Anche in questo caso, la disposizione è diversa. Questa volta, non solo la febbre è scomparsa dall’elenco, ma anche la tosse persistente. La perdita dell’olfatto, sintomo del ceppo originario del coronavirus, sta tornando.