Gennaio 18, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Con o contro la tessera sanitaria? In Svizzera le autorità chiedono il parere dei cittadini, e sono le benedizioni che vincono

Gli svizzeri dicono sì alla legge Covid che consente la creazione di una tessera sanitaria. Secondo le prime proiezioni numeriche dell’istituto di sondaggi gfs.bern, la legge è stata accettata del 63% con un margine di errore di 3 punti.

Come altrove in Europa, anche in Svizzera ci sono stati permessi anti-sanitari e manifestazioni anti-tasse. Ma a differenza di altri paesi, si tiene un referendum per scoprire se la maggioranza dei cittadini è d’accordo con l’attuazione di tale certificazione.

Il Paese mostra ancora una volta il suo senso del dialogo con questo voto. L’iniziativa nasce da persone che non sono d’accordo con la tessera sanitaria. La Società degli Amici della Costituzione teme la velocità dei due gruppi e denunciaRigidità grave e inutile“In un Paese in cui i pazienti COVID-19 occupano attualmente il 20% dei letti di terapia intensiva.

Numero di pazienti covid 19 in terapia intensiva



3 foto





Il numero di posti letto occupati da pazienti Covid 19 in terapia intensiva è del 20% in Svizzera. © Il nostro mondo in dati

Lo hanno rivelato le dichiarazioni dell’opposizione attraverso le varie proteste dei giorni scorsi, che hanno provocato tensioni straordinarie nel Paese. La polizia ha anche chiuso la piazza al Parlamento e al governo di Berna per evitare proteste domenica. Teme le inondazioni dopo una burrascosa campagna elettorale.

I partiti politici, al contrario, sostengono l’istituzione di questa certificazione. Ai loro occhi, ciò consentirà loro di mantenere la possibilità di viaggiare e l’organizzazione di eventi, anche per le persone non vaccinate. La tessera svizzera, infatti, sarà consegnata alle persone che sono state vaccinate ma anche alle persone che sono risultate positive al COVID-19.

Quindi tutte le parti sono favorevoli? Non del tutto. Anche il partito populista di destra Udc ha denunciato la divisione nella società. “Improvvisamente dovremmo essere divisi tra vaccinati e non vaccinati. Dobbiamo rifiutare questa divisione.

Il tasso di vaccinazione in Svizzera è del 67%.



3 foto





Il numero di persone vaccinate con due dosi è del 65% in Svizzera. © Il nostro mondo in dati

Ma sono i sostenitori del pass che possono vincere secondo i sondaggi. Quella organizzata da Gfs 7 lo scorso novembre. Byrne ha mostrato un supporto del 61% per il passaggio della salute.

È la seconda volta in sei mesi che gli svizzeri parlano di misure contro il Covid. Lo scorso giugno il 60% della popolazione ha approvato la legge sul Covid19. Un po’ come la legge sull’epidemia in casaConsente alle autorità la libertà di introdurre nuove misure. A meno che non soddisfi una parte della popolazione che ha condotto questo referendum.

Meglio pagare gli infermieri

Lo vediamo Le discussioni sono le stesse di noi Perché in Svizzera si tratta anche di promuovere le professioni assistenziali. Gli svizzeri parlano infatti di un secondo tema domenica: “retribuzione adeguata” per gli infermieri. I sondaggi all’inizio di novembre hanno mostrato che il 67% degli elettori avrebbe sostenuto.

Informazioni sulla newsletter

Ricevi le principali notizie ogni mattina.


READ  Francia: martedì Eric Zemmour annuncerà la sua candidatura alle elezioni presidenziali