Dicembre 3, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Come viene finanziata la salute della comunità nel mezzo di una pandemia?

La pandemia di Covid-19 ha avuto conseguenze per la lotta ad altre malattie che sono passate in secondo piano. Questo è il caso della tubercolosi e dell’HIV.

Infatti, se l’epidemia preoccupa il mondo intero, l’epidemia di AIDS e di tubercolosi fatica a farsi strada. Questo fenomeno si è diffuso in tutto il mondo. Pertanto, la prevenzione dell’HIV è peggiorata, mentre sono diminuiti i progressi significativi nel colmare le lacune nell’identificazione delle persone scomparse con la tubercolosi.

Secondo l’AIDS delle Nazioni Unite, potrebbero esserci tra 123.000 e 293.000 nuove infezioni da HIV dovute a Covid-19 tra il 2020 e il 2022. L’organizzazione prevede quindi tra 69.000 e 148.000 ulteriori decessi correlati all’AIDS nello stesso periodo. Per affrontare queste sfide, si stanno sviluppando strade per ottenere finanziamenti per la salute della comunità. L’obiettivo è creare sistemi sanitari sostenibili che i paesi finanziano con risorse proprie.

A questo proposito, l’Associazione marocchina per la solidarietà e lo sviluppo (AMSED) sta organizzando un incontro con il Ministero della Salute, la Coalizione internazionale per la preparazione al trattamento in Nord Africa e Medio Oriente (ITPC-MENA) e il Programma congiunto delle Nazioni Unite sull’HIV . / AIDS – Programma congiunto delle Nazioni Unite sull’HIV/AIDS.

Sotto il titolo “La finanza nazionale come alternativa alla finanza internazionale”, questo incontro riunirà 50 partecipanti faccia a faccia che rappresentano il governo, il sistema delle Nazioni Unite, la società civile, le comunità locali, i partner nazionali e internazionali, la stampa… saranno inoltre pubblicate online sulle pagine Facebook di AMSED e dei suoi partner.

READ  Corona virus in Belgio: più di 15.000 contagi al giorno in media