Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno

Cava de’ Tirreni. Comando in affanno, pronto il piano di rimodulazione della Polizia Locale

dav

Lavori in corso al Comando di Polizia Locale di via Ido Longo per far fronte alla stringente carenza di personale

Vigili urbani in affanno per i numerosi pensionamenti che ci sono stati negli ultimi anni e quelli che verranno fatti a breve

Cava de’ Tirreni. Da Palazzo di Città partono le linee di indirizzo per rimediare in tempi celeri alla carenza di personale al Comando dei Vigili Urbani in attesa che si avviino le procedure di selezione del “mega-concorsone” che tanto interesse aveva suscitato in città lo scorso maggio. Stando a quanto fatto sapere dall’assessore alla sicurezza, Giovanni Del Vecchio, presto saranno integrati presso gli uffici del Comando gli otto vincitori del concorso riservato alle categorie protette, in modo tale da liberare altrettanti agenti che saranno impegnati invece in giro per la città e nelle sezioni operative di pattugliamento.
Insomma una vera e propria rimodulazione dell’organico oggi alle direttive del comandante Saverio Valio. Nel corso degli ultimi dieci anni, infatti, la disponibilità di personale è andata progressivamente scemando passando da 75 agenti di un tempo ai 55 attuali. E, almeno per i prossimi mesi, la tendenza non sembra destinata ad invertirsi considerato che altri 11 pensionamenti sono previsti entro l’anno, lasciando il Comando di via Ido Longo con soli 44 agenti disponibili. Una previsione che l’amministrazione sembra essere intenzionata a non far avverare e per questo motivo si sta dando da fare per rimediare quanto prima.

«I vigili urbani rappresentano l’autorità più strettamente vicina al cittadino – ha spiegato Del Vecchio –, ed è innegabile il contributo che il Corpo sta dando alle altre forze dell’ordine negli ultimi tempi. Per questo motivo e a fronte dei pensionamenti imminenti abbiamo deciso di intervenire. Ho dato precise linee di indirizzo al comandante Valio per l’assunzione dei vincitori del concorso riservato alle categorie protette. Saranno in tutto otto agenti (sei amministrativi e due contabili) impiegati in ufficio così da rendere disponibili otto agenti per i pattugliamenti in strada».

Fari puntati, inoltre, sull’avvio delle procedure di selezione delle figure previste nell’ambito del concorso indetto da Palazzo di Città.

In realtà le prove pre-selettive per l’individuazione dei quattordici istruttori di vigilanza (categoria C, con contratto a tempo indeterminato ed a tempo parziale al 60%) erano previste inizialmente per luglio, ma l’enorme mole di domande pervenute hanno comportato un rallentamento delle procedure. L’annuncio delle imminenti assunzioni al Comune, infatti, aveva fatto scalpore non tanto per la notizia in sé, quanto per le lunghe code che per giorni si erano alternate presso gli uffici di Palazzo di Città a ridosso dello scadere dei termini di presentazione delle domande e, a sei mesi di distanza dalla consegna delle buste, si è quasi pronti per passare alla fase operativa di selezione. «Ci è sembrato più consono dare precedenza alla selezione dei vigili urbani – ha concluso l’assessore –, soprattutto per dare maggiore stabilità a un corpo che quotidianamente affronta numerose difficoltà per presidiare il territorio».

laRed TV





Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi