Febbraio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Bomba sotto l’ala dell’aereo”: nuove scoperte sulla morte del capo Wagner Yevgeny Prigozhin

“Bomba sotto l’ala dell’aereo”: nuove scoperte sulla morte del capo Wagner Yevgeny Prigozhin

Secondo un ex ufficiale dell’intelligence russa, Patrushev avrebbe escogitato il suo piano dopo una telefonata di Prigozhin a Putin, alla quale era presente. Il capo di Wagner si è lamentato con il capo dello Stato per la mancanza di sostegno da parte sua. Questa è un’osservazione che anche Prigozhin ha fatto pubblicamente, prima che le sue forze organizzassero finalmente un ammutinamento lo scorso giugno. I soldati di Wagner progettarono di spostarsi verso Mosca con i loro carri armati, catturando diverse città lungo il percorso. Ma questa ribellione fu interrotta e le forze di Prigozhin furono fermate prima di raggiungere la capitale.

Yevgeny Prigozhin, un uomo leale e senza scrupoli che divenne un traditore

Un piano approvato da Vladimir Putin

Questa ribellione di breve durata non ha fatto alcun favore a Evgeny Prigozhin, che si è ritrovato (un po’ di più) nel mirino di Vladimir Putin e dei suoi alleati, incluso Nikolai Patrushev. Il Wall Street Journal sostiene, sulla base delle informazioni dei servizi segreti occidentali, che il capo della sicurezza ha iniziato a sviluppare un piano per eliminare Prigozhin all’inizio di agosto. Il piano sarebbe stato presentato al presidente russo, il quale “Non ha espresso alcuna obiezione quando gli è stato presentato il progetto“.

La tattica mortale sarebbe stata adottata durante un controllo di sicurezza dell’aereo di Prigozhin, prima che lui e nove membri della Wagner salissero sulla pista dell’aeroporto di Mosca il 23 agosto. Quel giorno, dopo circa 180 chilometri di volo, l’aereo si schiantò in un prato. I video della scena dell’incidente mostrano l’aereo privato che cade verticalmente mentre ruota e sembra che manchi una delle sue ali. Il che potrebbe confermare l’ipotesi che ci fosse una bomba piazzata sotto l’ala.

READ  Coronavirus: la mappa dell'ECDC diventa sempre più rosso scuro

Guerra in Ucraina: “So da dove vengono gli ordini”, testimonierà davanti alla Corte penale internazionale un ex ufficiale della Wagner

Mosca ha risposto alla trasmissione informativa del Wall Street Journal, denunciandola come pura finzione. “Recentemente, sfortunatamente, il Wall Street Journal è diventato troppo appassionato di produrre ‘letteratura televisiva’”, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.