Dicembre 3, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Austria: da lunedì reclusione per chi non è vaccinato

Il cancelliere austriaco ha fatto un passo forte.

Tempo di lettura: 2 minuti

IlDomenica il cancelliere austriaco ha annunciato l’entrata in vigore del lockdown lunedì per le persone che non sono state vaccinate o non si sono riprese dal Covid-19, al fine di arginare il numero record di nuovi casi.

“La situazione è pericolosa (…). Non prendiamo questa misura con il cuore calmo, ma purtroppo è necessaria”, ha detto Alexander Schallenberg in una conferenza stampa a Vienna.

Circa il 65% della popolazione ha ricevuto due dosi del vaccino in Austria, che è inferiore alla media europea del 67% e lontano da paesi come Belgio (75%), Spagna (79%) e Francia (75%).

Concretamente, le persone coinvolte non avranno il diritto di uscire di casa se non per lo shopping, lo sport o le cure mediche. Questa procedura si applica dall’età di 12 anni.

Verranno eseguiti controlli senza preavviso.

Domenica, il ministro della Sanità Wolfgang Mochstein ha dichiarato che il governo valuterà l’impatto di queste restrizioni entro 10 giorni, chiedendo la vaccinazione resistente al calore il prima possibile.

Il Parlamento deve approvare la procedura in serata, come semplice formalità.

E sabato sono stati registrati oltre 13.000 nuovi casi in questo Paese di 9,8 milioni di persone, il tasso più alto dall’inizio dell’epidemia.

READ  Corona Virus: in Germania entrano in vigore nuove misure