Dicembre 7, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ascolta l'”ululato” del buco nero!

“Nello spazio, nessuno ti sentirà urlare.” Tutti quelli che hanno visto alieno, Conosciuto. Perché nel vuoto dello spazio nessun suono può propagarsi. nel vuoto. Ma in un gruppo di galassie circondate da gas c’è qualcos’altro. E ora i ricercatori della NASA ci offrono qualcosa di incredibile. Sentiamo… la canzone del buco nero!

Il blocco di Perseo è Mistress intergalattiche Situato a circa 250 milionianni luce in Terra. Contiene quasi 200 galassie. Al suo centro c’è un buco nero. Nel 2003, i ricercatori della NASA hanno scoperto che le onde emesse da questo buco nero provocano increspature nel gas caldo dell’ammasso. Increspature si traducono in note musicali. Nota, tuttavia, impercettibileorecchio umano Poiché circa 57 ottave sotto il Do centrale.

oggi è Scienziati di astronomia Presentazione di quella che potremmo chiamare una nuova sonicazione di cosa Buco nero. Anche se questa volta hanno voluto riconsiderare le effettive onde sonore rilevate nei dati dell’osservatorio spaziale Raggi X Chandra. cosa o cosa? Onde sonore reali? Ma non dire che c’è Non c’è suono nello spazio?

Suoni da altri buchi neri

Questo è vero quando lo spazio studiato è vuoto. Ma un ammasso di galassie contiene centinaia di galassie. Grandi quantità di gas li circondano. Ciò consente alle onde sonore di propagarsi. E queste sono le onde che gli astronomi qui hanno estratto per renderle udibili aumentando esitare Diversi milioni di volte.

I ricercatori stanno anche lavorando alla sonicazione di un altro buco nero. Forse il più famoso di loro, perché è l’M87 che La prima immagine Ottenuto datelescopio dell’orizzonte degli eventi L’EHT è stato rivelato nel 2019. Tuttavia, gli astronomi non fanno affidamento su questa immagine per estrarne i suoni. Ma sugli altri, richiamati da ChandraParlare Telescopio spaziale Hubble e dal grande reticolo millimetrico/submillimetrico di Atacama (Alma, Cile). dati per lunghezze d’onda Diverso che i ricercatori abbinano a un diverso insieme di toni vocali. Il più basso per le onde Radio di Alma, i mezzitoni per i dati ottici di Hubble e i toni più alti per i raggi X di Chandra.