Dicembre 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Apple finalmente si adegua alla legislazione europea e abbandona il caricabatterie Lightning: quando arriverà il cambiamento agli utenti?

Apple finalmente si adegua alla legislazione europea e abbandona il caricabatterie Lightning: quando arriverà il cambiamento agli utenti?

Gli utenti di iPhone e altri tablet dovranno abituarsi e Apple abbandonerà il caricabatterie Lightning in favore dell’USB C, come richiesto dalla Commissione Europea, che lavora su questo desiderio di un caricabatterie universale da… quindici anni . Obbiettivo? – Limitare il numero di diversi dispositivi di ricarica al fine di ridurre la quantità di rifiuti elettronici nell’Unione, che attualmente è stimata in 11 milioni di tonnellate all’anno.

Google, Apple e TikTok… alla faccia della DMA: “Dovremmo aspettarci molti disaccordi tra le piattaforme e l’Unione Europea”.

L’impegno entrerà in vigore a partire da dicembre 2024. Per Apple si tratta di un duro colpo. Il caricabatterie Lightning, lanciato nel 2012, era nettamente avanti rispetto al Mini USB e teneva la testa alta rispetto all’USB C. Tutti i piccoli dispositivi elettronici (tablet, dispositivi collegati, ecc.) avrebbero dovuto adattarsi a lui. Il prossimo passo sarà rendere obbligatorio il caricabatterie universale per i laptop, poiché i computer adottano sempre più USB C. Questo dovrebbe essere obbligatorio per Apple entro il 2026.

Un cambiamento significativo

Oltre alla “sconfitta” tecnologica, mentre Apple difende le caratteristiche tecniche dei suoi caricabatterie (più sottili, non trattengono la polvere, ecc.), ciò rischia di pesare sui suoi margini, mentre il marchio Apple vende i suoi caricabatterie a prezzi generalmente più alti rispetto a quelli standard caricabatterie. Se ad esempio visitiamo il loro sito ufficiale, per il caricabatterie con spina e cavo il prezzo sale a quasi 50 euro, mentre un caricabatterie USB C base costa circa dieci euro, o addirittura 20 euro per un caricabatterie veloce. Ciò è sufficiente per ridurre i ricavi del gruppo, che sono già sotto pressione.

Va notato che, nonostante ci sia voluto del tempo perché l’autorità ottenesse questa vittoria, dopo anni di pressioni da parte di Apple e di altri, è riuscita ad applicare la sua decisione a tutti i dispositivi Apple venduti nel mondo. E non è niente.

READ  Sony aumenterà la spesa per la ricerca e lo sviluppo della sua console di gioco, Nikkei