Cava de' Tirreni EVIDENZA

Apertura rampa trincerone. E’ solo l’inizio?

Stavolta sembra che non ci siano più margini di rinvio: sarà inaugurata il prossimo lunedì,13 novembre, e aperta al transito dei veicoli la rampa di collegamento del Trincerone Ferroviario.

Si tratta del primo step in direzione del completamento di un’opera ormai trentennale – quella del Trincerone Ferroviario – a cui seguirà nell’ordine: la realizzazione del sottovia; il parcheggio; e il boulevard. Al vaglio, inoltre, la possibilità di estende l’opera anche oltre la stazione ferroviaria e, entro fine mese, è attesa la visita del vice ministro ai Trasporti, Riccardo Nencini, per valutare la fattibilità del progetto e la possibilità di inserirlo in un piano nazionale di decongestionamento delle grosse arterie viarie italiane.

L’annuncio dell’apertura della rampa è arrivato nel primissimo pomeriggio di ieri, direttamente da Palazzo di Città.

Il sindaco Vincenzo Servalli, con una nota stampa, ha fatto sapere che dopo vicissitudini e rinvii vari il taglio del nastro è finalmente previsto per lunedì 13 novembre alle 10.30, presso l’intersezione con la strada statale 18.

«È certamente un momento molto atteso dalla città – ha comunicato il primo cittadino – che ha visto impegnata l’amministrazione, il sindaco, gli assessori Enrico Bastolla e Nunzio Senatore, praticamente quotidianamente per risolvere il contenzioso prima e gli accordi con la Soprintendenza, poi, per mettere finalmente la parola fine a una querelle che durava da decenni e che vedeva un’opera così importante ferma al palo. Stiamo lavorando in coerenza con quanto più volte affermato sulla necessita che in questa città si completassero le tante incompiute che ne hanno caratterizzato la storia. Lunedì facciamo un salto importante in questa direzione».

Il “lieto fine” dopo lo scontro con la Soprintendenza

L’inaugurazione era inizialmente prevista per l’8 settembre scorso dopo che a maggio si era finalmente raggiunta l’intesa tra l’amministrazione e la Soprintendente Francesca Casule che aveva permesso, dopo nove anni di stop, di riprendere le operazioni di completamento del viadotto per un importo complessivo di circa 170 mila euro. Tuttavia, problemi in merito all’installazione della opportuna segnaletica, avevano fatto slittare ulteriormente il taglio del nastro.

Attesa per fine mese la visita del vice ministro Nencini per allungare il progetto oltre la stazione.

Ora, una volta aperta la rampa, si procederà al completamento delle altre opere annesse (sottovia, parcheggi e boulevard): l’intento è di estendere il Trincerone oltre la stazione ferroviaria con un impegno di spesa ulteriore di 15 milioni di euro di cui 8 dovrebbero arrivare dalla Regione e il restante tramite l’intercettazione di fondi nazionali per il decongestionamento delle grosse arterie viarie.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: