Marzo 3, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

6 sfide per le organizzazioni sanitarie

6 sfide per le organizzazioni sanitarie

La sicurezza informatica è ora un problema importante per le organizzazioni sanitarie. Questi ultimi sono sempre più oggetto di attacchi informatici.

Le organizzazioni sanitarie sono al centro di una tempesta globale di minacce informatiche. Se i vincoli di bilancio sembrano essere la ragione numero uno della loro mancanza di difese, il Sicurezza elettronica È anche uno dei tanti ostacoli istituzioni A salute dover affrontare.

Quando si tratta di dati e altri dispositivi medici, la posta in gioco non potrebbe essere più alta. Infatti, quando le cartelle cliniche dei pazienti vengono rubate dai criminali informatici, nessuno può fermare lo sfruttamento di quei dati rubati. La cattiva condotta ha costretto alcune cliniche a chiudere e talvolta ha cercato di ricattare alcuni pazienti.

Le notizie spesso mostrano quanto velocemente questo può trasformarsi in una vera emergenza sanitaria quando gli attacchi prendono di mira la tecnologia medica e l’infrastruttura IT da cui dipendono medici e infermieri.

Organizzazioni sanitarie che affrontano le sfide degli organismi connessi e della sicurezza informatica

oggi èL’Internet delle cose (Internet di cose mediche o cose mediche connesse) consente l’interconnessione di tutto all’interno del sistema sanitario. Il sistema interagisce su diverse reti Wi-Fi e consente di aggiornare in tempo reale i dati del paziente. La tecnologia è in piena espansione.

Il mercato dell’Internet of Things (IoMT) raggiungerà persino 158 miliardi di dollari entro il 2022contro 41 miliardi di dollari nel 2017. Oltre a questa abilità tecnologica e ai vantaggi immediati che comporta, il settore deve affrontare sfide nascoste. Sebbene molti di questi dispositivi siano nuovi, coesistono con alcuni dispositivi meno recenti e, man mano che l’Internet delle cose cresce e diventa più complesso, i rischi per la sicurezza aumentano in modo esponenziale, così come il numero di attacchi informatici e la minaccia che incombe su di essi.

Il costo è particolarmente elevato per le istituzioni ei loro pazienti. Ecco perché è così importante ascoltare direttamente dagli operatori sanitari le sfide che devono affrontare per garantire un ambiente così complesso.

READ  Questi strani fossili di 500 milioni di anni fanno luce sulla storia della vita sulla Terra
I dispositivi connessi indeboliscono la sicurezza informatica delle organizzazioni sanitarie.
I criminali informatici possono rubare e rivendere i dati dei pazienti.

Le sei sfide della cybersecurity nel mondo della sanità

Per sopravvivere, è necessario identificare questi problemi in modo da poterli analizzare più facilmente e trovare soluzioni. Un recente studio condotto dai leader IT e della sicurezza informatica negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito sulle principali barriere segnalate dagli operatori sanitari evidenzia esattamente questo.

  • Limiti di spesa. L’83% degli intervistati ritiene che la creazione di un programma di sicurezza informatica efficace sia costosa a causa degli strumenti, delle licenze e del personale necessari.
  • Nessun piano di risposta agli incidenti. Tra i vari settori intervistati, gli operatori sanitari erano i meno propensi a confermare di disporre di processi di gestione degli incidenti in atto per rispondere a minacce informatiche o violazioni. Un terzo ha anche affermato di non sapere cosa fare se i loro sistemi fossero stati violati.
  • Limiti delle capacità di rilevamento. Solo il 45% degli intervistati ritiene che la propria organizzazione disponga delle conoscenze, degli strumenti e della visione per rilevare e rispondere a minacce impreviste o altre minacce complesse.
  • Fatica dovuta ai continui avvisi. Sebbene questo sia un problema comune a tutti i settori dell’economia, molte persone riferiscono di essere sopraffatte dagli avvisi di sicurezza. Nel settore sanitario, il 50% dei professionisti afferma di non essere in grado di gestire il volume di avvisi che gli strumenti di sicurezza generano ogni giorno.
  • Mancanza di talento per la sicurezza informatica. In un mondo pieno di minacce infinite, il 38% dei leader IT afferma di non avere strumenti e talenti per la sicurezza efficaci 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, il 77% degli intervistati ha confermato che il lavoro necessario per creare un centro operativo dedicato (SOC) è un duro lavoro.
  • Sfide per la sicurezza del cloud. Il 42% degli intervistati ha affermato che il cloud storage e le applicazioni sono due degli aspetti più difficili da proteggere nell’ambiente digitale.
READ  Covid, guerre, attentati... Sempre più giovani vanno dallo psichiatra

Si tratta di ostacoli significativi, ma ci sono segnali che le aziende stiano adottando misure per migliorare la sicurezza. Inoltre, c’è un aumento dello stabilimento Soluzioni XDR (Extended Detection and Response) e soluzioni più specificamente gestite per evitare la carenza di talenti disponibili mettendoli in comune.

La fiducia è la chiave?

Nell’era dell’hardware intelligente, porta i suoi vantaggi e le sue sfide. Con l’assistenza sanitaria sempre più connessa, guidata dall’Internet of Things, i team IT e il personale medico devono essere consapevoli dell’importanza della sicurezza informatica in modo da poter fornire in sicurezza i test e le cure di cui i pazienti hanno bisogno.

Tuttavia, per proteggere i dati, le infrastrutture e il business in generale, le organizzazioni sanitarie devono essere dotate di strumenti e soluzioni, nonché sviluppare nuove abitudini per proteggersi dalle minacce informatiche che continuano a colpire il settore sanitario.

Per questi motivi, sempre più aziende sanitarie si rivolgono a servizi gestiti per aiutarle ad aumentare la copertura della sicurezza, ridurre i rischi e ridurre il burnout dei dipendenti rispettando il loro budget.