Dicembre 3, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

12 miliardi di anni fa, c’era già acqua nell’universo!

L’acqua è l’elemento più importante nella ricerca di tracce di vita nell’universo. Senza acqua, gli scienziati ritengono che sia impossibile lo sviluppo della vita. Quindi sapere quando quest’ultimo è apparso nel nostro universo è una domanda chiave.

È molto difficile immaginare come sarebbe stata la Terra quando ha iniziato come pianeti. Se si parla spesso dell’immagine della palla di lava, oggi quest’ultima viene criticata e la costruzione della Terra è molto più complicata. Ma quando gli scienziati guardano indietro agli inizi dell’universo, le cose si fanno ancora più difficili. Infatti, se la teoria del Big Bang è accettata oggi dalla comunità scientifica, non è stata esclusa Tutte le zone grigie legate alla costruzione del nostro universo.

Così un recente studio di un team internazionale di ricercatori ha concluso che l’acqua potrebbe essere arrivata molto presto nella storia dell’universo. Per capire, è ormai quasi certo che l’età dell’universo sia di 13,7 o 13,8 miliardi di anni, Almeno per come lo conosciamo. Il nostro pianeta ha appena qualche miliardo di anni e la vita è apparsa qui circa 4,5 miliardi di anni fa.

Ma gli scienziati sanno già da tempo che l’acqua è un elemento condizione indispensabile Per formare la vita come la conosciamo, è apparsa in un luogo diverso dalla Terra molto prima che nascesse la palla blu. Così, un nuovo studio del fondo cosmico diffuso, la prima radiazione dell’universo, ha permesso di trovare tracce di acqua nelle galassie primordiali dell’universo più di 12 miliardi di anni fa. Questa scoperta respinge la presenza di acqua nel nostro universo per più di un miliardo di anni.

READ  Il Super Health Council raccomanda una seconda dose di vaccino Johnson & Johnson - Belgio

Acqua e monossido di carbonio ma niente vita?

La coppia di galassie osservate dagli scienziati, nota come SPT0311-58, ha 12,88 miliardi di anni. A quel tempo, l’universo non aveva ancora festeggiato i suoi primi miliardi, ed era ancora al suo apice. Tuttavia, i ricercatori all’interno di queste galassie sono riusciti a trovare tracce di monossido di carbonio e acqua. Due elementi per noi, dalla Terra, ci fanno subito pensare a prove dell’esistenza della vita. Ma le cose sono in realtà molto più complicate.

Quindi, se la presenza dell’acqua è una grande notizia da un punto di vista scientifico, i ricercatori non vogliono suscitare speranze irrealistiche di trovarle. In effetti, è improbabile che queste tracce d’acqua siano presenti a causa di ciò La vita esisteva in queste galassie. Questa scoperta è comunque interessante. In effetti, le galassie qui studiate sono tra le più massicce dell’universo primordiale. Quindi sono campi da gioco perfetti per gli scienziati, che possono trovare particelle in abbondanza lì.