Settembre 26, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vittoria italiana, domenica pessima francese

E poi, questo non toglie in alcun modo il successo di Bagnaya, perché devi essere in forma per progredire, e lui ha fatto ciò che era necessario. beh, niente da dire… Aggiungo che c’era una terza moto italiana sul podio con Vinales, non avremmo potuto sognare meglio al GP di Misano. Oltretutto, La vittoria dell’italiano si è conclusa con una vittoria in Moto3 di Foggia (come Bagnia è di molti punti dietro ai due piloti GAS GAS Guevara e Garcia in classifica generale) non si può fare di meglio che vincere, e lo ha fatto. E siamo stati trattati per un combattimento GP dall’inizio alla fine… brillante.
C’è solo un punto oscuro in questa giornata, il pubblico. Solo la domenica conta ai miei occhi, 57.000 visitatori Nel 2019, l’ultimo anno senza covid (ma con Rossi, con Marquez, con Tovi ecc..) è molto meno se consideriamo che è cresciuto di più. 90.000 persone. Non si può negare che l’inflazione sta mangiando l’Europa, e in questi casi, in casa, a vincere per primo è il tempo libero, non la sfortunata finta corsa denominata Sprint che riequilibrerà i conti, ma l’intrattenimento previsto oltre all’ingresso prezzo e gare, argomenti forti per il GP di Francia e il Sachsenring…
Le gare di Moto2 non erano interessanti, con concorrenti a cento metri di distanza (due brevi combattimenti durante il GP) e trasformare questa macchina bastarda e monotipo in un vero GP è stato un vero vantaggio, ma costava e non era più rischioso dei piloti sprint . Non i budget, tutte le squadre e gli organizzatori piangono per un miracolo!
La Moto3 ha visto una grande battaglia dall’inizio alla fine, Il leader della classifica generale si è accumulato (Garcia, KTM gas gas quindi ha perso il comando, l’altro gas gas, Guevara, ha morso le natiche di Foggia per tutta la gara, è riuscito a passare a tratti, ma non per molto, ha finito tutti e tre, fuori. A pochi punti per l’italiano ma leader assoluto Si è rivelata… bella lotta!
Quindi buon weekend italiano, un po’ prevedibile nel merito, e proprio perché amo il motorsport perché raramente è prevedibile. Se sai cosa accadrà, questo è il mio lato da ragazzino, ed è molto meno interessante per me che entrare nell’avventura. a Ventura Dei romani, cioè cosa deve succedere… ma questo non lo sappiamo a priori. Quindi non il GP più bello dell’anno, i miei colleghi italiani penseranno il contrario, e anche alcuni di voi, suppongo.
Fabio è ancora a 30 punti di vantaggio e la strategia della Ducati non funziona dappertutto, quindi non sappiamo cosa accadrà, ed è positivo.
L’altro nostro eroe, Zarco, ha subito una tripla caduta nel primo giro, pieno di oscurità e peccato, che credeva nella promessa della pioggia del tempo ed era grande azzurro. Sì, il tempo è come noi, non sapendo mai cosa accadrà, ma mi infastidisce perché c’è un elemento di sicurezza in tutti, dai marinai agli agricoltori, agli alpinisti e ai malati di ombrofobia.
Sul versante francese, invece, tra ISDE riportiamo un podio per tutti e per tutti e questo GP di Misano non è la nostra giornata peggiore. Ma un altro domani, per fortuna!

READ  Vincitore dell'epopea italiana Sony Golfrelli Parigi-Roubaix