Febbraio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Una soluzione imperfetta che delizierà i giocatori!

Ho conosciuto CRKD Nitro Deck qualche settimana fa, poiché lo utilizzo come “docking station” principale per il mio Switch OLED. Da tempo ho problemi con l’utilizzo di Nintendo Switch in modalità portatile e ho scoperto che le mie mani cominciavano a farmi male dopo un uso prolungato, rendendo la mia mano di medie dimensioni la più piccola possibile per adattarsi alla piccola ergonomia. Per questo motivo scelgo spesso di giocare in modalità docked o, se sono in movimento, di attaccare un paio dei fantastici Hori Split-Pad. L’unico problema è la mancanza della funzione di vibrazione e il dilemma “dove metto questa roba nella custodia o nella borsa dello Switch”. L’approccio del Nitro Deck differisce dagli Split-Pad in quanto adotta un approccio più “docking station” (pur rimanendo portatile). È fondamentalmente un pezzo in cui puoi far scorrere il corpo del tuo Switch, fornendo una connessione più solida e sicura. Ciò avvicina la console portatile di Nintendo allo Steam Deck e funziona principalmente a suo vantaggio. Sfortunatamente, ci sono alcune opzioni confuse che impediscono al Nitro Deck di essere l’accessorio perfetto per il tuo Switch. La posizione della levetta analogica destra è preoccupante. Poiché il controller portatile non dispone di un poggiapolsi, come un normale controller, raggiungere il joystick inferiore a volte è una seccatura, soprattutto nei giochi in cui la navigazione tra pulsanti e levette è statica. Lo Steam Deck ha risolto questo problema spostando i joystick nella parte superiore della console, fornendo una soluzione sorprendentemente elegante. Ma stranamente, anche se è in una posizione simile ai Joy-Con di Nintendo Switch, il problema non sembra evidente. La soluzione avrebbe potuto essere simile all’Hori Split-Pad, spostando lo stick più vicino allo schermo, creando più spazio per raggiungere il pollice o alzandolo più vicino ai pulsanti. Forse questo verrà risolto nei possibili futuri modelli Nitro Deck. Per contrastare questo problema, Nitro Deck è dotato di quattro pulsanti programmabili, simili a quelli presenti sul controller Xbox Elite. Sono un fan di questo stile di trigger da molto tempo, dando ai giocatori di sparatutto in prima persona la possibilità di tenere costantemente i pollici sulle levette, senza doverli muovere per premere A per saltare o X per ricaricare, invece di mappare portarli indietro. Aggiungendo questi pulsanti, l’utente può abituarsi alla scomoda posizione del joystick e non dovrà più preoccuparsi di utilizzare i pulsanti principali. Non è una soluzione elegante, ma funziona in questo scenario. Come accennato in precedenza, il Nitro Deck ha anche una funzione di vibrazione incorporata, che sarebbe una gradita aggiunta in condizioni normali, ma è rumorosa e dura. Mentre giocavo all’ultimo DLC Pokémon Scarlet, ho trovato che il tremore mentre volavo con Koraidon fosse molto fastidioso. La vibrazione del Joy-Con è una delle migliori caratteristiche di Nintendo Switch, fornendo una vibrazione tattile che non viene replicata su una console portatile da molto tempo. Se ricordi il minigioco del ghiaccio su 1-2 Switch, saprai esattamente di cosa sto parlando. Sfortunatamente, questo non è stato replicato qui e sembra fornire un livello di vibrazione incredibilmente forte ed elevato. Non… l’atmosfera. È difficile arrabbiarsi troppo per questo, perché a £ 59,99 (o £ 89,99 con la scatola) costa circa £ 15 in più rispetto agli Hori Split Pads. Il prodotto è ben realizzato e robusto, conferendo allo Switch una sensazione più sicura nella mano. Ci sono anche levette analogiche intercambiabili, che ti consentono di passare dalle levette rotonde alle levette concave. Il Nitro Deck sembra davvero una console “Elite” pur essendo portatile. È strano lasciare per ultima la funzionalità più popolare, ma è qualcosa che la maggior parte delle persone non noterà fino a mesi di gioco, o più probabilmente non lo noterà affatto. CRKD afferma che il Nitro Deck non soffrirà mai di stick drift, un problema che affligge non solo Nintendo Switch, ma anche le console da generazioni. Il prodotto è realizzato utilizzando i bastoncini Hall, un tipo di bastoncino che utilizza magneti e conduttori elettrici per tracciare la posizione. Ciò significa che non vi è alcun contatto fisico tra le parti mobili, che è il problema principale con gli stick analogici standard che causano la deriva nel tempo. Posso confermare che non ho mai sperimentato la deriva dello stick, ma poiché sono passate solo poche settimane, ci vorrà del tempo per vedere se questa affermazione regge. Il CRKD Nitro Deck è un prodotto ambizioso che prova molte cose e nella maggior parte dei casi ci riesce. È facile lamentarsi dei problemi di vibrazione, ma visto il prezzo e ciò che offre il prodotto, è chiaro che sono stati fatti dei compromessi per mantenere il prezzo di vendita consigliato. Ciò che è difficile da giustificare è la posizione della levetta destra. Un bambino che tende a stancarsi o a perdere piacere con le mani piccole può trovare la posizione accettabile, ma un adulto probabilmente avrà difficoltà. Per testarlo, ho dato il controller a diversi membri del team GAMINGbible per vedere cosa ne pensavano… L’editore di GAMINGbible Ewan Moore non ha riscontrato problemi con il posizionamento, confrontandolo con il posizionamento di un controller per GameCube, con il quale ha trascorso innumerevoli ore giocando a Smash Bros. . Il giornalista Sam Cowley lo trovò alquanto scomodo e concordò sul trasferimento della posizione. Kate Harrold, giornalista e fan di Horizon Forbidden West, ha fatto eco ai sentimenti di Ewan e non ha trovato alcun problema nella situazione. Il nostro manager di Instagram e TikTok, Will McCue, ha subito trovato la posizione troppo bassa e scomoda, così come il nostro channel manager junior, Callum Weiss. Sembra essere una combinazione delle dimensioni della mano e della cronologia del controller. L’unico modo per sapere se hai problemi è mettere le mani sul prodotto tu stesso prima di prendere una decisione di acquisto. Il CRKD Nitro Deck è stato inviato a GAMINGbible per la revisione ed è ora disponibile in negozi selezionati.

READ  Des PC en force au MWC, la fuite Nvidia et la tech mobilisée contre la Russie