Marzo 2, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Una buona igiene orale prolungherà l’aspettativa di vita

Una buona igiene orale prolungherà l’aspettativa di vita

QuintoVirus, funghi e quasi 700 specie di batteri risiedono tutti nella cavità orale. La nostra igiene è quindi molto importante, soprattutto perché prendersi cura del nostro microbioma orale può aiutare a prevenire alcune malattie, in particolare il morbo di Alzheimer, come mostrato. nuovo mondo. La rivista scientifica invita a ripensare il nostro rapporto con la salute orale, perché sta emergendo un consenso sul fatto che prendersene cura può essere il segreto per una vita più lunga e più sana.

Trascurare l’igiene orale può causare la diffusione dei batteri cattivi presenti nella nostra bocca in tutto il corpo e causare o peggiorare problemi che vanno dalle malattie cardiovascolari al cancro, compreso l’Alzheimer e l’artrite. Al contrario, prestare attenzione all’igiene aiuta a evitare il deterioramento della propria salute. Insiste sul fatto che ci sono cose da fare per mantenere il nostro microbioma orale in condizioni eccellenti nuovo mondo Il che evidenzia in particolare l’importanza di prestare particolare attenzione alle gengive.

Vaccino contro le malattie gengivali

Tra le cose da fare quando si ha un'infezione correlata: “Pulizia profonda sotto le gengive, in cui i dentisti utilizzano strumenti speciali per raschiare via placca, tartaro e batteri da sotto la linea gengivale. Anche gli antibiotici, la chirurgia gengivale o l’estrazione di alcuni denti sono opzioni possibili. Esiste persino un vaccino contro le malattie gengivali che il dentista Eric Reynolds dell'Università di Melbourne, in Australia, sta sviluppando. Dopo averlo testato sui topi, il dentista prevede ora di applicarne gli effetti agli esseri umani.

Altri scienziati potrebbero lavorare su cose più radicali, come i trapianti fecali di microbi intestinali. Un team di antropologi ha individuato una serie di microbi benefici nella bocca dei nostri antenati (che a quanto pare avevano meno problemi dentali), così come in quella di volontari sani. “Sappiamo che oggi ci sono persone che mangiano molto zucchero, non si lavano mai i denti, non vanno mai dal dentista e miracolosamente non si carie mai”, afferma la ricercatrice Laura Weirich. “Queste sono le persone che stiamo reclutando come donatori per il trapianto di microbioma orale”.

READ  Le associazioni condannano i traumi fisici e psicologici

Gli scienziati hanno eseguito con successo trapianti di organi nei topi, ma è necessario ulteriore lavoro prima che questa tecnologia possa essere applicata agli esseri umani. Il ricercatore invita inoltre alla cautela riguardo ai risultati, perché semplicemente non sappiamo cosa accadrebbe se introducessimo nella bocca moderna i microbi che vivevano, ad esempio, nella bocca dei nostri antenati.

com.dmp