Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA

Sigilli al convento francescano, quarta violazione

Reiterazione della violazione dei sigilli imposti dalla Procura. Ancora una segnalazione per Padre Luigi Petrone, il rettore del convento francescano di San Francesco e Sant’Antonio, destinatario ieri dell’ennesima contestazione (la quarta dall’ottobre 2014, di cui le ultime due a distanza di meno di sette giorni) per l’edificazione e le modifiche strutturali inerenti la realizzazione della copertura del chiosco retrostante il santuario che per la sua storicità (la costruzione originale risale al 1501) è sottoposto al vincolo della Soprintendenza.

Dopo che già sabato scorso il frate aveva ricevuto la visita degli agenti della polizia locale che avevano constatato lo stato di avanzamento dei lavori nonostante il sequestro del cantiere disposto dalla Procura, ieri – a distanza di appena cinque giorni dal precedente – si è ripetuto lo stesso episodio e ora il frate rischia pesanti misure disciplinari. Senza contare il fatto che i verbali inerenti le ultime due notifiche per violazioni dei sigilli finiranno sicuramente tra gli incartamenti che il Comune presenterà, il prossimo 15 giugno in sede di camera di consiglio al Tar, a supporto della propria decisione di non concedere l’autorizzazione al frate per l’installazione delle luminarie e lo sparo dei fuochi pirotecnici in occasione dei festeggiamenti di Sant’Antonio, perché titolare di abusi.

I poliziotti, per l’ennesima volta, hanno infatti avuto modo di constatare che nonostante le tre notifiche precedenti i lavori di realizzazione del fabbricato erano proseguiti ulteriormente. Pertanto si è reso necessario procedere alla quarta contestazione, che sarà poi sottoposta all’autorità giudiziaria. A risponderne dovrà essere non solo padre Luigi Petrone in qualità di rettore del convento francescano, ma anche padre Pasquale del Pezzo della Provincia Salernitana Lucana dei Frati Minori.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi