Luglio 3, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Previsioni stagionali per il resto dell’inverno fino a marzo

attraverso ha scioccato il remeteorologo

Un aggiornamento delle previsioni stagionali è in vigore per il resto di questo inverno nella capitale francese e in Europa, per i mesi di gennaio, febbraio e marzo 2022. Lo scenario più probabile mostra un inverno che sarà molto vicino alle temperature medie. Leggermente più secco del solito su scala trimestrale. Ecco i dettagli mensili di questa previsione a lungo termine.

Il calo meteorologico, terminato a fine novembre, è stato relativamente in linea con le nostre previsioni stagionali su base trimestrale. settembre ottobre novembreÈ abbastanza secco con temperature vicine alla media della stagione. Tuttavia, su scala mensile, il mese novembre È stato molto più freddo del previsto a causa del flusso continuo prevalente da nord-ovest, responsabile di abbondanti nevicate sulle nostre Montagne Rocciose alla fine del mese.

noi abbiamo Post precedente il 10 novembre, il modello digitale sviluppato da Météo Consult ha mostrato un inverno abbastanza standard in termini di temperatura. Questa tendenza viene mantenuta in questo aggiornamento. Finora, non ci sono particolari indicazioni fredde sul futuro, sebbene l’affidabilità complessiva sia ancora molto limitata. In termini di precipitazioni, dovrebbero essere leggermente inferiori alla media nel trimestre gennaio-febbraio-marzo, anche se si prevedono differenze mensili.

Nota che il fenomeno dell’oceano la piccola ragazza Si sta attualmente svolgendo nell’Oceano Pacifico e, secondo le previsioni iniziali, dovrebbe continuare in primavera. Come promemoria, se gli effetti di La Niña abbassano le temperature su scala planetaria, non è sempre sinonimo di un inverno freddo su scala francese. La ricaduta è più diretta sul continente americano, con inverni che si promettono freddi in Canada e negli Stati Uniti settentrionali in particolare a partire da gennaio.

READ  La salute mentale dei pazzi di Aliger Street è al centro dell'indagine

Sopra: effetti statistici di La Nina in inverno.

Previsioni stagionali per gennaio 2022

Le previsioni per gennaio introducono alcuni cambiamenti rispetto al nostro ultimo post a favore di un clima meno turbolento e più mite di quanto annunciato. Finora, questo mese promette di essere un po’ stagionale, con temperature leggermente al di sopra della media e precipitazioni molto vicine alla norma in Francia. Questo dovrebbe essere visto come la firma di un tempo abbastanza calmo caratterizzato da pressioni per lo più elevate, con pioggia e neve abbastanza leggere. Tuttavia, queste differenze di temperatura e precipitazioni non sono molto evidenti, quindi possiamo aspettarci un mese abbastanza record a gennaio. Ricordare che una differenza di temperatura di 0,5°C o più dal normale non è significativa.

Previsioni stagionali per febbraio

Le condizioni anti-uragano sembrano prevalere principalmente sull’Europa occidentale, e si estendono anche alla Francia. In questo contesto è lecito attendersi una leggera precipitazione del deficit sul nostro Paese su base mensile. Questa composizione non impedisce, ovviamente, i corridoi dei disordini, ma senza esacerbare ancora il personaggio. Le temperature mensili saranno ancora relativamente vicine alle medie, con poche differenze positive. In questo tipo di formazione è probabile che le giornate siano secche e fredde dovute ai solstizi termici, alternate a deboli piogge. Le nevicate saranno ancora basse in montagna.

Previsioni stagionali per il mese di marzo

La nostra previsione indica una leggera anomalia di temperatura positiva sul nostro paese accompagnata da precipitazioni inferiori. Si prevede che condizioni di alta pressione prevarranno sull’Europa centrale e settentrionale, portando clima secco e freddo nel continente. Ai margini di questi cicloni continentali, la Francia può vivere un mese secco e soleggiato a marzo con possibili notti fredde e gelate tardive quando le notti sono limpide. L’affidabilità è ancora un po’ bassa, soprattutto considerando il lungo periodo.

READ  Urinare seduti fa bene alla salute degli uomini

Finalmentee Non ci sono forti indicazioni per quanto riguarda le temperature per questo inverno, che sarà quindi un po’ stagionale. Tuttavia, è lo scenario “più mite del solito” prevalente finora, anche se con una leggera differenza. In termini di precipitazioni, invece, saranno sempre più scarse nei mesi con l’inverno piuttosto secco di fine febbraio in particolare. Il manto nevoso in montagna potrebbe diminuire nuovamente dopo le nevicate record di fine novembre e la prima decade di dicembre.

Leggi anche

Trend 4 settimane: meteo fino al 9 gennaio