Marzo 3, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’India ha lanciato con successo il suo razzo sulla luna

L’India ha lanciato con successo il suo razzo sulla luna

Venerdì 14 luglio l’India ha lanciato un nuovo tentativo di far atterrare un drone sulla Luna, la fase successiva di un fiorente programma spaziale che si sta rapidamente avvicinando a quelli delle maggiori potenze mondiali. Se la missione avrà successo, il paese più popoloso del mondo, con una popolazione di oltre 1,4 miliardi, entrerà a far parte del club molto esclusivo dei paesi che sono sbarcati con successo sulla luna, ovvero Russia, Stati Uniti e Cina.

Il razzo Chandrayaan-3 ha lasciato la Terra e ha volato con successo attraverso l’atmosfera terrestre venerdì mattina. Ci sono arrivato “orbita di precisione” e ha Ha iniziato il suo viaggio verso la luna.L’Indian Space Office (ISRO) ha scritto su Twitter. Fonti di stampa affermano che questa missione, della durata di quattordici giorni, costa 74,6 milioni di dollari (66,5 milioni di euro). L’obiettivo è far atterrare un robot mobile per esplorare la superficie lunare.

Grandi ambizioni

L’ultimo tentativo del programma Chandrayaan arriva quattro anni dopo che un equipaggio di terra fallito ha perso i contatti poco prima di atterrare sulla luna. Ma questa volta ISRO spera nel successo e sta già pianificando una futura missione con equipaggio sulla Luna.

La missione di venerdì conferma le grandi ambizioni dell’India in questo campo. Da quando la sonda è stata lanciata nell’orbita lunare nel 2008, il programma spaziale indiano è cresciuto in modo esponenziale. Nel 2014, l’India è diventata il primo paese asiatico a mettere in orbita un satellite attorno a Marte e tre anni dopo ha lanciato 104 satelliti in un’unica missione. Entro il prossimo anno, il gigante asiatico dovrebbe lanciare una missione con equipaggio di tre giorni in orbita terrestre.

READ  Le regioni sotterranee di Mercurio potrebbero ospitare la vita
Leggi anche: Il materiale è riservato ai nostri abbonati Il programma spaziale Ariane: dal successo di Ariane-5 all’incertezza di Ariane-6

L’India sta anche cercando di aumentare la sua quota di mercato spaziale commerciale nel mondo, che attualmente si attesta al 2%, grazie a costi molto inferiori rispetto ai suoi concorrenti. Secondo gli esperti, il Paese può restare competitivo copiando e adattando tecnologie spaziali già esistenti, ma anche affidandosi a tanti ingegneri altamente qualificati che guadagnano molto meno dei colleghi stranieri.

Il precedente tentativo di allunaggio nel 2019, che ha coinciso con il 50° anniversario del primo allunaggio statunitense di Neil Armstrong, è costato 140 milioni di dollari (124,6 milioni di euro), quasi il doppio del costo dal lancio di venerdì, ma molto meno di progetti simili da altri Paesi.

Il mondo con Agence France-Presse