Novembre 30, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La straordinaria reazione di Vanessa dopo la morte del suo compagno, Lou DeBrick, autore della canzone “It’s High for Me”

La straordinaria reazione di Vanessa dopo la morte del suo compagno, Lou DeBrick, autore della canzone “It’s High for Me”

Ieri abbiamo appreso la terribile notizia: Lou Debrejk, il cantante belga un po’ eccentrico a cui dobbiamo la famosa canzone “Quell’aereo è per me.” Morì all’età di 77 anni. Soffriva di problemi di salute e recentemente era stato ricoverato in un ospedale di Bruxelles.

La sua compagna Vanessa Vanderkempen ha risposto sul suo account Facebook poche ore dopo l’annuncio ufficiale della morte di Lou Deprijck. Lo lodò con queste toccanti parole: “Lou, il mio amico, il mio amante, l’uomo della mia vita… Voglio raccontare la nostra storia, e raccontare quanto siamo stati fortunati. Ci siamo conosciuti all’Enzo nel gennaio 2021, durante la cerimonia di consegna del trofeo. Ti ho visto fuori dal con la coda dell’occhio, ma ho preferito concentrarmi sulla mia prestazione, e devo ammettere che mi avete impressionato moltissimo, e appena finita la mia apparizione sono andato nello spogliatoio, e dietro me ho sentito una voce che diceva: “Bravo Leonor”. “Eri tu. Prima di incontrarti, ho scoperto per caso le tue canzoni su YouTube. Mi ha ricordato le canzoni latine e mi ha scaldato il cuore. Vedi, non ci conoscevamo ancora, ma tu eri già “il raggio di sole per il mio cuore”. Alla fine ci siamo conosciuti e abbiamo passato una bella serata insieme. Abbiamo iniziato ad avere un grande legame. A febbraio , siamo tornati ad esibirci da Enzo.”

Poi continui: “Ricordo che mi hai votato e questo mi ha fatto sorridere. Il nostro rapporto è diventato speciale, amorevole e affettuoso. Ci siamo conosciuti, eppure avevamo la strana sensazione di conoscerci già, come se fosse ovvio .(…) Hai sempre saputo affascinarmi, E rendi tutto più bello. Mi hai avvertito che saresti andato in Thailandia, e ho avuto l’idea di invitarti in un ristorante colombiano per onorare le mie origini. Era per il mio compleanno a marzo. È stato un momento indimenticabile. Ero lì, un dono così meraviglioso della vita. Quel giorno, come timido segno dei miei sentimenti in erba, ti ho regalato la mia collana colombiana. Sapevi quanto significasse qualcosa per me ed eri molto comprensivo.” Ne sono rimasto commosso. Lo confesso, quando sono tornato a casa, ho pensato a te, al tuo aspetto scintillante, al tuo sorriso, alla tua risata, e del tuo senso dell’umorismo.”

READ  topi in un gruppo? Julian Cohen oscilla nel gruppo
-->

La sorprendente affermazione continua: “Sei riuscito a farmi ridere senza motivo e grazie a te mi sono sentito bene. Il giorno del mio compleanno ho ricevuto una chiamata ed eri tu. (…) Esiste ancora il colpo di fulmine? La risposta è sì, sì, esiste ancora, e la nostra storia ne è la prova.(…) Un giorno feriale, durante un concerto insieme, vi siete avvicinati a me, dimostrandomi il vostro amore nel modo più naturale possibile, con un tenero bacio pieno di promesse “Passavano i giorni, e più passava il tempo, più diventavamo felici, e ci amavamo alla follia. L’amore era “inestimabile. Stare tra le tue braccia è diventato essenziale”.

“Mi hai reso una donna felice. Mi hai cambiato la vita. Hai cambiato la mia visione delle cose. Mi hai insegnato tante cose. Mi hai fatto conoscere paesi meravigliosi e abbiamo ancora voglia di scoprirne di più. Eravamo davvero affiatati bambini che scoprono il loro primo amore. Mi hai aiutato in tante cose e mi hai preparato.” Il gusto della vita e il gusto di sorridere.

A lui e al resto della famiglia dell’artista di Lisense nell’Hainaut porgiamo le nostre condoglianze.

READ  Après Le Seigneur des Anneaux, Amazon s'attaque à une autre license culte
-->