Giugno 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La prova “più dura” che ha dovuto affrontare in “Rendez en terre Stranger”

La prova “più dura” che ha dovuto affrontare in “Rendez en terre Stranger”
Fonte immagine: Francia 2

Slimane si prepara per una fantastica avventura nel programma “Rendez-vous en terre Stranger” questa sera su France 2. Sono un grande fan dello show da anni. L’idea di incontrare persone che non avevo mai avuto la possibilità di incontrare mi affascinava davvero. » Si fida del traduttore di “Mon amour”, che partirà con Rafael de Casabianca per una delle isole più isolate dell’arcipelago delle Bijagos, al largo della Guinea Bissau, per incontrare il popolo Bijagos. ” Non sono fisicamente avventuroso. La superiorità fisica non è qualcosa che diamo per scontato. D’altra parte, incontrerò persone e culture che amo » Aggiunge l’artista, che ha subito stretto un rapporto molto stretto con Edgar Wongado e soprattutto con Fatima, una donna del campo: « Ero molto confuso dal posto ma non da come stava la famiglia. Mi sono sentito come a casa. Avrei potuto essere in Algeria con la mia famiglia. Non c’era imbarazzo tra noi ».

Il lettore Dailymotion si sta caricando…

“Ero così felice di tornare e trovarla.”

insegnato da ” Cammina per 3 o 4 ore con un’umidità del 200%. “Slimane ha sofferto particolarmente per la perdita della sua famiglia, in particolare di sua figlia Esmeralda, che aveva solo un anno e mezzo durante le riprese.” Immaginare di non vederli né parlare con loro per due settimane è stata una vera sfida. (…) È stata una delle cose più complicate per me. Questa era la prima volta che lasciavo a mia figlia così tanto tempo “L’uomo che le ha dedicato la canzone “A Thousand I Love You”, e che ha trovato un modo efficace per restare in contatto con lei nonostante la distanza, dice oggi: “ Ho scritto su un piccolo taccuino, ho scritto per lui e ho disegnato disegni per lui. Mi sentivo come se stessi parlando con lui. È stata una delle cose più difficili da affrontare ».

Acquista il tuo biglietto per il tour di Solomon !

Sebbene la separazione dal popolo Bijagos sia stata straziante per Suleiman, che scoppiò in lacrime, aveva fretta di ritrovare i suoi cari e la sua piccola Esmeralda: “ Ad essere sincero, ero molto felice di tornare perché sapevo che avrei ritrovato mia figlia. Ero molto contento di questi incontri, ma sapevo che era giunto il momento di tornare “È chiaro che Salomone, al suo ritorno, parlò di questa esperienza alla persona che gli illuminò la vita”. Gli ho detto che ho incontrato nuove persone e nuovi amici che vivono in un altro paese. Ma soprattutto, soprattutto, l’ho soffocata di baci! » Il cantante, che si è distinto per questa avventura unica, confida: “ So che è un’esperienza che non dimenticherò mai e gli parlerò spesso. Ma più volte ».