Agosto 7, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La morte di Leonardo del Vecchio, grande figura del capitalismo italiano

“Del Vecio è un grande italiano. La sua storia dall’orfanotrofio alla gestione dell’impero degli affari suona come la storia di un’altra epoca. Ma lui è un esempio oggi e domani”, ha detto il commissario europeo sul suo account Twitter. Economia, Pavlo Gentiloni.

Leonardo del Vecchio è il secondo uomo più ricco d’Italia con un patrimonio netto di 27,3 miliardi di dollari ad aprile.

È stato ancora presidente della società di ottica EssilorLuxottica, nata nel 2018 dalla fusione tra la sua società Luxottica e la francese Essilor. Il gruppo è il principale distributore di vetro al mondo con oltre 180.000 dipendenti e oltre 7.000 punti vendita. Questo gruppo è particolarmente noto per i telai Ray-Ban o Oakley.

Leonardo del Vecchio è stato anche azionista influente del gruppo finanziario Mediobanca e della compagnia assicurativa Generali.

Nato il 22 maggio 1935, nel capoluogo lombardo, da famiglia povera, cresce in parte in un orfanotrofio, dove lavora dall’età di 14 anni dopo gli studi, per poi entrare in una piccola fabbrica come vetraio.

Nel 1961 ha fondato Luxottica, allora un’azienda formale che produce componenti e componenti per l’industria ottica. Dieci anni dopo, il marchio ha lanciato la sua prima collezione interna e lanciato nel 1974 nella distribuzione e nella vendita al dettaglio.

Nel 1990, la società è stata quotata alla Borsa di New York. Leonardo del Vecchio ha successivamente ampliato i contratti di licenza della moda (Chanel, Prada, Versace, ecc.) e ha acquisito il marchio Ray-Ban.

In occasione del suo 80° compleanno, ha distribuito ai suoi dipendenti italiani 140.000 azioni Luxottica per un valore di 9,9 milioni. “Sono i veri artefici del successo della nostra azienda”, ha spiegato.

READ  Questo "Gologio", che ha ispirato Jean-Michel Blanker, è il miglior passaparola italiano.

Ha avuto sei figli da tre diversi matrimoni.