Dicembre 4, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La madre di uno dei denuncianti accusata di non divulgazione

è la madreUna delle giovani donne che ha sporto denuncia contro il cantante francese Jean-Luc Lahaye per stupro e aggressione sessuale Il suo avvocato ha detto all’AFP che un atto d’accusa contro di lui giovedì non ha denunciato i fatti.

Dopo un doloroso interrogatorio, il mio cliente è stato accusato di non essere stato ritenuto colpevole di un reato“Questo è ciò che Vincent Demore ha annunciato su di me in un comunicato stampa inviato all’AFP”.Non ha intenzione di litigare con lui. Era pronta e ne comprese appieno il significato.“.

Il mio cliente ricorda il suo affetto per sua madreL’avvocato dei denuncianti, Nathalie Bouquet, ha detto all’AFP.

L’udienza della madre dell’altro denunciante, inizialmente convocata dal giudice incaricato delle indagini per emettere un atto d’accusa, è stata rinviata”.indefinitamente“A causa del suo stato di salute”, ha detto all’AFP il suo avvocato, Chantal Corbert Dehotville.

Sospettato di incoraggiare le loro figlie

Le due madri sono sospettate di aver incoraggiato le loro figlie allora adolescenti ad avere relazioni con Jean-Luc Lahai e poi chiesto loro di nascondere i fatti.

Lunedi, La figlia del cantante, che ora ha 69 anni, è stata attratta da “manomissione dei testimoniIn questa indagine, Sospettato di aver fatto pressioni sui denuncianti affinché tacessero.

Il 5 novembre, a Parigi, in particolare, la star degli anni ’80 è stata incriminata per l’accusa di “Stupro e aggressione sessuale di minori di età superiore ai 15 anni«Dopo la condanna delle due giovani donne nate nel 1998 e nel 2000. I presunti fatti, a suo avviso, avrebbero avuto inizio nel 2013.

READ  A sua volta, Monica Lewinsky vuole che Beyoncé cambi i suoi testi in una delle sue canzoni

Era già stato condannato per reati con minori nel 2007 e nel 2015 ed è stato rinviato in custodia cautelare.

Giochi in webcam quando aveva 15 anni

Tra i denuncianti c’è un’adolescente a cui Jean-Luc Lahai ha chiesto di dedicarsi a giochi sessuali in webcam, quando aveva 15 e 16 anni. Per questi fatti, il 18 maggio 2015 è stato condannato a un anno di reclusione con sospensione della pena per corruzione di minore.

Questo nuovo caso ha ricevuto una forte copertura mediatica con numerosi articoli pubblicati e, talvolta, con l’introduzione di elementi del provvedimento, portando le giovani donne a sporgere denuncia a dicembre per violazione della privacy, violazione del segreto professionale e riservatezza delle istruzioni.

I pubblici ministeri ei loro avvocati chiedono che le violazioni della riservatezza delle indagini siano punite e che i procedimenti penali procedano con maggiore calma, nel rispetto della loro privacy.Bouquet mi ha assicurato.