Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La leggenda del calcio muore: il re Pelé è morto all’età di 82 anni

“Ti amiamo all’infinito, riposa in pace”, ha scritto Kelly Nascimento su Instagram, un post con una foto dei membri della sua famiglia con le mani giunte appoggiate su una foto dell’ex calciatore all’Albert Hospital. – Einstein è di San Paolo, dove era stato ricoverato un mese prima.

Pelé, il re dei marcatori e l’incubo di uno statistico

L’ospedale ha dichiarato in un comunicato che la morte è stata causata da “insufficienza multiorgano”.

Unico calciatore a vincere tre Mondiali (1958, 1962 e 1970), Pelé, il cui vero nome è Edson Arantes do Nascimento, è stato eletto Sportivo del Secolo dal Comitato Olimpico Internazionale nel 1999.

L’annuncio della sua morte è stato uno shock per tutti i tifosi, 11 giorni dopo la fine dei Mondiali in Qatar e più di due anni dopo la morte di Diego Maradona.

E per tutto il torneo, il “re” ha postato dalla stanza d’ospedale di Albert Einstein, dove aveva ammesso il 29 novembre, messaggi sui social media, incoraggiando il Brasile o congratulandosi con Messi per la sua “meritata” incoronazione con l’Argentina contro la Francia.

Nel periodo natalizio, le sue figlie hanno postato su Instagram le foto di quasi tutta la famiglia riunita attorno alla leggenda del calcio, esprimendo la loro gratitudine per i messaggi di sostegno da tutto il mondo.

Venerdì scorso, Kelly Nascimento ha pubblicato una gif di se stessa mentre abbraccia teneramente suo padre mentre giace nel suo letto d’ospedale. Abbiamo visto solo una parte del volto di Pelé in questa foto, che indossava cannule nasali per facilitare la respirazione.

READ  Coppa del Mondo FIFA 2022: al Qatar ordinato di garantire la sicurezza dei tifosi dopo le visite ginecologiche obbligatorie