Marzo 3, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La guerra tra Israele e Gaza: l’apice della popolarità di Hamas e un netto rifiuto del presidente Mahmoud Abbas

La guerra tra Israele e Gaza: l’apice della popolarità di Hamas e un netto rifiuto del presidente Mahmoud Abbas

Non approvare il massacro

Questo sondaggio significa forse che i palestinesi elogiano il massacro commesso da Hamas contro i civili il 7 ottobre? No, secondo Walid Ladadwa. I sondaggi condotti subito dopo l’attacco hanno mostrato che questa misura non ha cambiato il sostegno popolare a Hamas.

Tuttavia, il 72% dei palestinesi ritiene che l’attacco del 7 ottobre sia stata una decisione “corretto” Da Hamas. UN La stragrande maggioranza credeva di sì “Rispondere agli attacchi dei coloni contro la moschea di Al-Aqsa e contro i cittadini palestinesi e rilasciare i detenuti nelle carceri israeliane”. Nove su dieci ritengono che Hamas non abbia commesso crimini di guerra in questa occasione.

Il sostegno ad Hamas è in aumento in seguito all’attacco mortale compiuto dall’esercito israeliano nella Striscia di Gaza, come indica il capo dell’agenzia investigativa. “L’incredibile aumento del sostegno ad Hamas si è verificato dopo l’inizio della guerra a Gaza, con uccisioni e distruzioni… Ciò significa che la gente ha elogiato il coraggio della resistenza di fronte all’occupazione. Questo è ciò che ha portato all’altissima popolarità di Hamas, non l’operazione del 7 ottobre in sé.

Simpatia per Gaza

L’aumento della popolarità di Hamas si spiega principalmente con la solidarietà nei confronti del popolo di Gaza, visto il numero di morti, massacri e sfollamenti forzati avvenuti. Ciò ha suscitato un forte sentimento di simpatia per Hamas e per la resistenza in generale“, aggiunto Walid Ladadwa.

Più in generale, i palestinesi sembrano essere profondamente delusi dal processo di pace iniziato a Oslo. “Il sostegno all’azione armata e alla resistenza aumenta ogni volta che i palestinesi vedono che il processo di pace è inefficace e non apporta alcun beneficio alla loro causa.Walid Ladadwa spiega. Pertanto, l’opinione prevalente è che i diritti dei palestinesi possano essere raggiunti solo attraverso l’azione armata e la resistenza.

L’80% dei palestinesi ritiene che l’autorità sia corrotta. Tuttavia non si sono verificati cambiamenti e non è stata esercitata alcuna pressione.

Questo rifiuto del processo di pace è logicamente accompagnato dal rifiuto dell’amministrazione che ne è risultata, l’Autorità Palestinese. “Per anni i palestinesi hanno considerato l’Autorità Palestinese incapace e debole“, continua l’analista. Hanno chiesto le dimissioni di Mahmoud Abbas e hanno chiesto un cambiamento radicale all’interno dell’autorità. L’80% di loro ritiene che l’autorità sia corrotta. Ma non si è verificato alcun cambiamento e non è stata esercitata alcuna pressione da parte degli americani, degli europei o di qualsiasi altro partito per determinare un cambiamento nella realtà palestinese.

READ  Guerre en Ukraine: l'aéroport de Dnipro bombardé, Kherson aux mains des Russes (diretto)

La maggioranza dei palestinesi ora crede che solo Hamas possa migliorare la loro situazione.