Aprile 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

iOS 17.4 rivoluziona l'iPhone: in Europa cambia tutto

Dipartimento di controllo internoL'aggiornamento a iOS 17.4 arriverà molto presto su tutti gli iPhone: nonostante si tratti ufficialmente di una “minor release”, per molti versi si tratta probabilmente dell'aggiornamento più importante mai realizzato per iPhone, almeno per gli utenti residenti nell'UE. Con iOS 17.4, infatti, Apple introdurrà ufficialmente tutte le modifiche necessarie per conformarsi al Digital Markets Act (DMA), ovvero il nuovo regolamento UE volto a garantire la libera concorrenza nei mercati digitali e a prevenire abusi di posizione dominante. La Commissione Europea, infatti, ha individuato in Apple il ruolo di gatekeeper in alcuni dei suoi programmi e servizi: Apple è stata così costretta a modificare alcuni programmi e ad “aprire” ulteriormente il proprio sistema operativo, per favorire la concorrenza. Il termine ultimo per conformarsi alla DMA è giovedì 7 marzo 2024 (pena sanzioni molto salate): quindi iOS 17.4 dovrebbe essere disponibile entro i prossimi giorni. Ma cosa cambia concretamente per gli utenti? Ci sono molte nuove interessanti funzionalità che cambieranno per sempre l’iPhone in Europa, rendendo il sistema operativo che utilizziamo nell’UE diverso da quello utilizzato negli Stati Uniti e nel resto del mondo. Vediamo allora quali sono le novità più importanti: Tieni presente che potresti non notare subito i cambiamenti (i risultati saranno visibili nei prossimi mesi), ma tutte le novità ci saranno già.

Mercati alternativi
Una delle novità più importanti sarà la possibilità di installare mercati alternativi all'App Store. Questa novità è stata inizialmente accolta dagli utenti come sinonimo di massima libertà, simile a quella su Android (dove tutti possono installare liberamente le app con pochi click). In realtà, così non sarà: a “gestire” i marketplace alternativi sarà ancora Apple, che ha creato una serie di strumenti per lo sviluppo e la pubblicazione degli app store, nonché un sistema di distribuzione delle app dove sarà possibile decidere se pubblicare solo su App Store o anche in Altri mercati. Inoltre, le nuove condizioni economiche richieste da Apple per chi vuole lavorare con mercati alternativi hanno lasciato perplessi: Apple infatti richiede una “garanzia” di un milione di euro per le aziende che desiderano aprire un nuovo app store. , e la cosiddetta tariffa tecnologica di base che prevede il pagamento di 0,50 euro per ogni utente che installa l'applicazione dopo il milionesimo utente (anche se si tratta di software gratuito).

READ  La NASA sta per tornare sulla luna con il razzo più potente del mondo

Browser dotato di motori di rendering speciali
Non è detto che arrivi davvero, ma con iOS 17.4 le aziende che sviluppano browser potranno finalmente utilizzare un proprio motore di rendering. Questa è una differenza fondamentale: attualmente, infatti, Chrome, Firefox e tutti gli altri browser alternativi per iPhone si appoggiano a WebKit, lo stesso motore di rendering di Safari. Per semplificare molto, è come se finora tutti i software di navigazione online fossero stati un “redesign” di Safari: c'è un'interfaccia diversa e diverse impostazioni, ma il cuore del browser – il motore, il motore che effettivamente visualizza le pagine web – è stato stato lo stesso per tutti, lo stesso vale per Apple. Con iOS 17.4 non sarà più così e le aziende saranno libere di implementare il proprio motore di rendering. Non è però detto che scelgano effettivamente di farlo, soprattutto non nell’immediato: il cambiamento infatti vale solo per l’Unione Europea (e solo per iPhone, non per iPad): Google e Mozilla (il aziende dietro i browser Chrome e Firefox) hanno già delle obiezioni. Per quanto riguarda l'implementazione di Apple, il timore è che lo sforzo di sviluppare versioni personalizzate dei suoi browser non varrà la pena, dato che si tratterà di una versione destinata solo agli iPhone di tutto il mondo. Mercato europeo con almeno iOS 17.4.

Browser principale
Quando accendi il tuo iPhone per la prima volta dopo l'aggiornamento iOS 17.4, premendo l'icona Safari, apparirà una finestra pop-up che ti permetterà di scegliere un nuovo browser predefinito, e scegliere dalla (lunga) lista di browser che soddisfano il criterio.

READ  Il test: 8BitDo Ultimate Controller - L'altro controller professionale di Switch?

Metodi di pagamento alternativi per gli acquisti in-app
Come per tutto il resto, anche per quanto riguarda i pagamenti Apple dovrà essere più aperta: le app potranno offrire agli utenti pagamenti che non sono gestiti tramite il sistema di acquisto in-app di Apple. Tuttavia, per utilizzare sistemi di pagamento in-app diversi da quelli gestiti da Apple, gli sviluppatori dovranno accettare nuovi termini economici che includono controverse tariffe tecnologiche sottostanti, che potrebbero non essere adatte a tutti gli sviluppatori.

Sistemi di pagamento alternativi che utilizzano la tecnologia NFC
Anche l’utilizzo dell’NFC per i pagamenti non sarà più associato ad Apple: è chiaro che Apple Pay continuerà ad esistere (e resterà lo strumento preferito da molti), ma non sarà l’unico. Gli sviluppatori, infatti, potranno accedere alla tecnologia NFC dell'iPhone e utilizzarla per gestire i pagamenti: al momento non ci sono notizie confermate di aziende (o banche) che intendano sfruttare questa opportunità, ma in futuro sarà possibile immaginare altri mezzi di pagamento. Sistemi (come PayPal, ad esempio) che permettono di pagare nei negozi con un semplice clic.