Giugno 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

In Israele, Benny Gantz si posiziona nell’era post-Netanyahu: la liberazione

In Israele, Benny Gantz si posiziona nell’era post-Netanyahu: la liberazione

Vicino Oriente

Il materiale è riservato agli abbonati

La guerra tra Hamas e Israelefile

Il partito dell’ex capo di gabinetto ha presentato giovedì un disegno di legge volto a sciogliere il parlamento e indebolire il primo ministro, che in serata è intervenuto in una lunga intervista a LCI per giustificare il suo operato nella Striscia di Gaza.

Contro Benjamin Netanyahu, Benny Gantz si sta muovendo rapidamente. Il partito dell’ex capo di stato maggiore, che è tra i principali oppositori del primo ministro israeliano ma che da ottobre è membro senza portafoglio nel gabinetto di guerra formato in nome dell’unità nazionale, ha presentato giovedì maggio un disegno di legge 30 sciogliendo il parlamento e indire elezioni anticipate. “Il 7 ottobre è stato un disastro che ci impone di ripristinare la fiducia delle persone e di formare un governo di unità ampio e stabile in grado di guidare in sicurezza di fronte alle enormi sfide di sicurezza, economiche e politiche che la società deve affrontare”. In Israele, lo ha spiegato un rappresentante del Partito di Unità Nazionale, il partito di Benny Gantz.

In teoria non vi è alcuna possibilità di adottare il testo, a causa della mancanza di una maggioranza nella Knesset, il parlamento israeliano. Per Benny Gantz si tratta soprattutto di posizionarsi come alternativa credibile e di inviare un segnale fermo di fronte agli errori umanitari, militari e strategici di Benjamin Netanyahu. Già il 19 maggio il leader del centrodestra

READ  La guerra in Ucraina: aggiornamento della situazione martedì 7 marzo