Luglio 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Impotenti per lungo tempo, i Blues strappano una quota in Austria grazie al loro portiere Mbappe (1-1)

Probabilmente ne saremo soddisfatti da parte francese. Dopo la sconfitta contro la Danimarca (1-2) e poi contro la Croazia (1-1), a fine partita ha strappato i Blues (1-1) in Austria. Un punto che permette loro di non rinunciare subito alle proprie ambizioni vincenti e di sognare ancora il primo posto nel girone della Nations League.

Ma cosa è stato così difficile per i Blues, così a lungo indifferenti, senza idee, che ha senso prenderlo a freddo all’intervallo, Andrea Weman Approfitta dell’errore di posizionamento Guglielmo Saliba Nella difesa francese della coltivazione del caviale rivestimento Segna il primo gol della partita.

Riattivato in metà tempo e una parola da Didier Deschamps Senza dubbio… i Blues, poi, hanno ripreso il sopravvento, dandosi numerose occasioni (più o meno francamente) ma hanno incontrato una stratosfera di coscia o pintz austriaca tra i poli locali.

La salvezza venne finalmente, dopo un lungo e sterile dominio, dai piedi di A Kylian Mbappé che non stava giocando ma alla fine è stato gettato in bagno al 63′ per cercare di limitare il break. Spinto dalla profondità di una lussuosa palla di Christopher Nkunkoanche un’alternativa di lusso, il parigino ha sparato a Pentz per fornire un punto quasi inaspettato al blues.

READ  Elina Svitolina si impegna in Ucraina: "I miei amici hanno preso le armi per difendere il Paese"