Settembre 28, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il viaggio è salato per la norvegese, che si è fermata ubriaca sul suo scooter

Dopo un giro in moto ubriaco, una donna norvegese è stata condannata a più di 8.000 euro ea 15 mesi di reclusione con sospensione della pena.

Tempo di lettura: 2 minuti

yoUna donna norvegese è stata multata di oltre 8mila euro sospesa in carcere dopo essere stata visitata mentre era ubriaca su una bici elettrica in una strada deserta.

L’imputato, 40 anni, è stato arrestato poco dopo le 23:00, venerdì di giugno, nel centro di Stavanger, nel sud-ovest del Paese. Un esame dell’alcol nel sangue ha mostrato che stava guidando con più di 1,4 grammi di alcol nel sangue.

In Norvegia, dove il livello consentito di alcol nel sangue è di 0,5 grammi per litro di sangue, la guida in stato di ebbrezza è punibile con una multa equivalente a 1,5 mesi di stipendio lordo, più il carcere.

Queste regole si applicano anche agli scooter elettrici classificati come veicoli a motore.

pena detentiva sospesa

Tuttavia, il tribunale di Sundance ha mostrato clemenza scegliendo una pena detentiva con sospensione della pena di 15 giorni e una multa di 80.000 corone (8.300 euro), poco meno delle 93.000 corone sostenute dall’accusa.

“Il tribunale conferma che l’imputato ha guidato solo per pochi minuti e che non c’erano altre auto o pedoni sul posto”, rileva la sentenza, consultata mercoledì dall’Afp.



«In realtà non c’era alcuna situazione pericolosa», determina il giudice, il quale sostiene anche che l’imputato ha ammesso i fatti e che lo scooter elettrico potrebbe causare meno danni di un’auto o di una moto. Responsabile delle risorse umane di una startup, la quarantenne dovrà riavere la patente dopo 18 mesi di sospensione.

READ  Il freddo artico colpisce l'est del paese, record di consumo di elettricità in Quebec