Campania Cronaca EVIDENZA Politica Salerno

Il Riesame decide: Aliberti va in carcere. Il Sindaco: “Una terribile decisione”

Acse Scafati

Il Tribunale del riesame di Salerno, accogliendo parzialmente l’Appello della Procura DDA di Salerno, ha disposto l’arresto in carcere di Pasquale Aliberti, Sindaco di Scafati, Luigi Ridosso e Gennaro Ridosso, esponenti del sodalizio camorristico.

Salerno. La notizia è arrivata nel tardo pomeriggio: il Riesame ha accolto l’appello proposto dal PM Vincenzo Montemurro applicando l’arresto in carcere per i tre indagati Pasquale Aliberti, Luigi Ridosso e Gennaro Ridosso. A pesare sulla decisione, i significativi elementi di riscontro raccolti dalla Sezione Operativa della DIA di Salerno prodotti dopo il rigetto appellato.

In questo modo le accuse a carico di Pasquele Aliberti e Luigi Ridosso sono di aver violato l’art.86 della legge elettorale (DPR 570/1960), con l’aggravante del metodo mafioso in occasione delle elezioni amministrative del 2013, nonché la violazione dell’art. 416 Ter  ovvero scambio elettorale politico-mafioso in occasione delle elezioni amministrative del 2015. Per Gennaro Ridosso invece le accuse si fermano alle sole elizioni amministrative del 2013.

Ai tre indagati, pertanto, il Riesame ha applicato la misura cautelare della custodia in carcere, subordinandone l’efficacia al momento in cui la misura diventerà definitiva.

Immediata la reazione del Sindaco di Scafati che su facebook scrive: “Una terribile decisione, vi abbraccio tutti”

Le reazioni sul fronte politico non si sono fatte attendere con il Partito Democratico scafatese che ha chiesto la chiusura della consiliatura.

“La decisione della Magistratura per noi è motivo di tristezza e di preoccupazione – scrivono gli attivisti dal Pd di Scafati su Fb – preoccupazione per la nostra Città umiliata, ferita ed usata da chi l’ha governata grazie ai voti della camorra”. In questo modo, auspicano gli ambienti democratici, si spera nell’intervento del Prefetto di Salerno affinchè sia applicata la Legge Severino con il conseguente commissariamento dell’Ente.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi