Giugno 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il rappresentante della LFI Lewis Boyard decide di lasciare il gruppo fischiato dopo una discussione con Cyril Hanoune

Il rappresentante della LFI Lewis Boyard decide di lasciare il gruppo fischiato dopo una discussione con Cyril Hanoune

Il programma ha deciso di includere nella discussione della giornata la questione della nave per migranti Ocean Viking. Polemiche imperversano in Francia mentre lo Stato francese non ha ancora dato il via libera per consentire alla nave di attraccare nel nostro vicino Paese. In questa discussione, Cyril Hanoun ha deciso di accogliere il vice di France Insomes, Louis Bouyard.

Il minimo che possiamo dire è che gli scambi erano tesi quando il deputato ha iniziato a criticare Vincent Polloret, presidente del gruppo di canali. “Ti rendi conto che non abbiamo nemmeno il diritto di criticare Bolloré? Il deputato è rimasto stupito dalla reazione dell’annunciatore e dei suoi scrittori. “Vai in un gruppo dove hai più libertà di qui”, ha risposto affettuosamente il parlamentare. non avere libertà nell’Assemblea nazionale. Chiudi il culo.

La sequenza ha provocato una forte reazione sui social network. In effetti, molti utenti di Internet hanno difeso il vice. “Louis Boyard ha assolutamente ragione sul fatto che le aziende Bolloré stiano impoverendo l’Africa. Il suo affetto è insopportabile”, ha affermato un utente. “A casa di Louis, avevo già lasciato questo gruppo. Siete un branco di ciarlatani! Patetico.”

” su di me #TPMPCyril Hanoune mi ha appena insultato per aver criticato Bollory, il proprietario del suo canale”, ha risposto il deputato su Twitter. Cyril Hanoune è irresponsabile in termini di libertà di espressione quanto lo è con l’estrema destra. La Francia sta prendendo una piega preoccupante.