Luglio 14, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il capo di Spotify rivela perché la collaborazione con il principe Harry e Meghan Markle è fallita | Regni

Il capo di Spotify rivela perché la collaborazione con il principe Harry e Meghan Markle è fallita |  Regni

Lo scorso giugno era stata annunciata la fine della collaborazione tra Spotify e Archewell Audio, la società di produzione del principe Harry e di sua moglie Meghan Markle. Pochi mesi dopo questo annuncio scioccante, Daniel Ek, CEO della piattaforma di streaming musicale, ha parlato di questa decisione.

Nel dicembre 2020, il Duca e la Duchessa di Sussex hanno stipulato ufficialmente un accordo del valore di 18 milioni di sterline, equivalenti a circa 20,8 milioni di euro, con Spotify per la produzione di podcast. Alla fine, la coppia ha prodotto solo uno spettacolo di 12 episodi, intitolato “Achetypes”, condotto da Megan, prima di vedere la fine della loro collaborazione con la piattaforma di streaming.

In un’intervista con la BBC, il CEO di Spotify Daniel Ek è stato interrogato sul rapporto qualità-prezzo di questa partnership e ha rivelato che l’azienda sperava di dare una scossa alle cose con questa acquisizione di alto profilo. senza risultato.

Secondo lui, il principe Harry e Meghan Markle “non hanno prodotto abbastanza contenuti per giustificare il pagamento completo” di tale importo.

“Abbiamo pensato che fosse necessario essere creativi per espandere questo podcast”, continua l’imprenditore. “Pensavamo di poter offrire una fantastica esperienza che avrebbe reso i consumatori molto felici e avrebbe offerto ai nuovi creatori maggiori opportunità.” Ha aggiunto: “La verità è che alcune cose hanno funzionato, altre no. Impariamo da questo”.

“Truffatori seri”

In una teleconferenza con gli analisti finanziari all’inizio di quest’anno, Daniel Ek ha ammesso che sono stati commessi degli errori durante una campagna – del valore di oltre 1 miliardo di euro – mirata ad affermarsi come il più grande concorrente nel settore dello streaming live. “Spotify pensava che il podcast di Harry e Meghan avrebbe fruttato di più”, dice una fonte.

READ  Stromae a spoileré la collaboration à venir entre Angèle et Orelsan

Il “responsabile dell’innovazione e della monetizzazione dei podcast” di Spotify, Bill Simmons, è stato più duro con la coppia. In un episodio del suo programma, “The Bill Simmons Podcast”, ha detto: “Speravo di prendere parte alle trattative sull’uscita di Meghan e Harry da Spotify.“Maledetti truffatori.” “Questo è il nome del podcast che avremmo dovuto lanciare con loro.”

“Un giorno dovrò ubriacarmi e raccontarvi la storia della telefonata che ho avuto con Harry, cercando di aiutarlo a trovare un’idea per il podcast. È una delle mie storie migliori…” aggiunse sarcastico .

Leggi anche

Fine del contratto tra Spotify e i Sussex: il principe Harry pensa di intervistare Putin, Trump e il Papa

Dopo Spotify Netflix attacca Meghan e Harry: ‘È stato spremuto tutto il limone’

Un dirigente senior di Spotify si scaglia contro Meghan e Harry: “Imbroglioni”