Luglio 5, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: le tattiche a vapore della Russia sembrano dare i loro frutti

La città di Severodonetsk è “occupata per l’80%” dalle forze russe.

Tempo di lettura: 2 minuti

IlL’esercito russo ha rafforzato la sua presa sulla città strategica di Severodonetsk, nel Donbass, giovedì, il 99° giorno di una guerra che potrebbe durare “diversi mesi”, secondo Washington.

Dopo che la loro guerra lampo non è riuscita a far cadere il regime a Kiev, le forze russe si concentrano sull’occupazione della regione del Donbass, dove ora infuria una guerra di logoramento dopo oltre tre mesi di conflitto. E la tattica bollente di Mosca di rosicchiare lentamente il Donbass sembra dare i suoi frutti.

“La situazione più difficile è nella regione di Lugansk, dove il nemico sta cercando di scacciare le nostre truppe dalle loro posizioni”, ha affermato Valery Zaluzhny, comandante in capo delle forze armate ucraine, in una dichiarazione dell’esercito pubblicata su Mercoledì. Da notte fino a giovedì. Severodonetsk, la capitale amministrativa della regione di Lugansk, è ora “occupata per l’80%” dalle forze russe e lì i combattimenti di strada sono intensi, ha detto mercoledì sera il governatore della regione di Lugansk, Sergoch Gaudai.

Secondo KEV, le forze ucraine sono straordinariamente ben trincerate lì in una zona industriale bombardata dai russi, come al termine del lungo assedio della città strategica di Mariupol, che fu in gran parte distrutta e conquistata dai russi alla fine di aprile.

I leader ucraini nei giorni scorsi hanno accusato Mosca di voler fare di Severodonetsk “il nuovo Mariupol”.

Ogni giorno vengono uccisi fino a 100 soldati ucraini

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato ai media statunitensi Newsmax in un’intervista pubblicata mercoledì che le forze ucraine perdono fino a 100 soldati ogni giorno. “La situazione nell’est è davvero difficile (…) stiamo perdendo da 60 a 100 soldati al giorno, uccisi in battaglia e circa 500 feriti”, ha detto.



Kiev è in attesa di spedizioni di sistemi di lancio missilistici più potenti promessi dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden, nella speranza che ciò possa cambiare l’equilibrio del potere militare sul terreno.



READ  Cop 26: Cinque notizie false sul clima frequenti