Aprile 14, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: il capo Wagner ammette che il suo gruppo sta ancora subendo perdite, “Il cimitero sta crescendo”

Guerra in Ucraina: il capo Wagner ammette che il suo gruppo sta ancora subendo perdite, “Il cimitero sta crescendo”

Il capo del gruppo paramilitare russo Wagner, Yevgeny Prigozhin, ha ammesso giovedì che i suoi uomini hanno continuato a subire perdite nei combattimenti in Ucraina, durante una visita al cimitero “in continua espansione”.

Un video pubblicato dal suo servizio stampa su Telegram mostra il signor Prigogne in piedi davanti a dozzine di tombe sormontate da croci e su cui sono state deposte ghirlande di fiori.

“I combattenti di Wagner sono ancora sepolti qui e non ci sono problemi fino ad oggi. Lo miglioreremo e faremo di questo cimitero un memoriale per le generazioni future”, ha detto Prigozhin.

La guerra in Ucraina: la madre del capo del Gruppo Wagner non sarà più soggetta alle sanzioni Ue

Il capo Wagner ha detto di nuovo “Sì, (il cimitero) diventa più grande. Coloro che combattono a volte muoiono. È così che va la vita”.

La Russia non parla molto delle perdite subite in Ucraina dall’inizio della sua offensiva nel febbraio 2022.

L’ultimo rapporto ufficiale sulle vittime fornito dal Dipartimento della Difesa è datato settembre 2022 e riporta 5.937 militari uccisi. Questo non include i combattenti Wagner, che non fanno ufficialmente parte dell’esercito.

Secondo le stime occidentali, le forze russe – militari, Wagner e separatisti filo-russi dall’Ucraina – possono contare più di 150.000 morti e feriti nelle loro file.

I combattenti Wagner, in particolare, sono in prima linea nella battaglia per il controllo della città di Bakhmut nell’Ucraina orientale, con pesanti perdite da entrambe le parti.