Febbraio 26, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Fine dell'indagine sulla gestione dei documenti riservati da parte di Biden

Fine dell'indagine sulla gestione dei documenti riservati da parte di Biden

Il procuratore speciale incaricato di indagare sulle accuse di cattiva gestione dei documenti che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden aveva classificato come riservati ha completato le sue indagini, ha annunciato mercoledì 7 febbraio il procuratore generale degli Stati Uniti al Congresso, senza specificare l'esito. Questo annuncio arriva il giorno dopo la pubblicazione di un articolo sul Washington Post in cui il rapporto d'indagine critica la gestione di questi documenti da parte di Joe Biden e dei suoi collaboratori, ma non raccomanda il perseguimento giudiziario.

In una lettera indirizzata ai membri del Congresso e visionata mercoledì dall'Agence France-Presse, il procuratore generale Merrick Garland ha indicato che il procuratore speciale Robert Hoare gli ha consegnato il suo rapporto lunedì. “Mi impegno a pubblicare quanti più elementi possibili del rapporto del procuratore speciale”.Lo ha detto Merrick Garland, spiegando che la Casa Bianca sta ancora esaminando il rapporto. Robert Hoare è stato nominato segretario l'anno scorso dopo che documenti segreti risalenti al periodo di Joe Biden come vicepresidente nel 2022 sono stati trovati nella sua residenza a Wilmington, nel Delaware, così come in un ex ufficio.

20 documenti a favore di Biden e 300 a favore di Trump

L'ex presidente Donald Trump, il favorito della destra e probabile rivale di Joe Biden nelle elezioni presidenziali di novembre, è oggetto di procedimenti penali per trattamento negligente di documenti riservati. Donald Trump, 77 anni, si è dichiarato non colpevole. Fu incriminato a livello federale da un altro procuratore speciale, Jack Smith, e accusato di mettere in pericolo la sicurezza nazionale, tra le altre cose, trattenendo documenti nucleari dopo aver lasciato la Casa Bianca.

READ  Gli ucraini lasciano il paese per evitare di prestare servizio nell'esercito e due trafficanti moldavi vengono arrestati Guerra in Ucraina

Per quanto riguarda Joe Biden, la Casa Bianca ha implorato “L'errore” Ha parlato dei documenti presi “non di proposito”. secondo Washington PostCi sono differenze notevoli tra le due indagini. Secondo il quotidiano, il numero di documenti relativi al caso Biden è inferiore a 20 e circa 300 nel caso Donald Trump.