Maggio 25, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“È stato incredibile!”: Anna, la cosmonauta russa, racconta la sua permanenza sulla Stazione Spaziale Internazionale

“È stato incredibile!”: Anna, la cosmonauta russa, racconta la sua permanenza sulla Stazione Spaziale Internazionale

L’unica cosmonauta russa attiva, Anna Kikina, giovedì ha descritto la “meravigliosa atmosfera” durante la sua permanenza sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) come parte della missione Crew-5 della compagnia statunitense SpaceX.

La signora Kikina, la quinta astronauta professionista russa ad andare nello spazio e la prima donna astronauta del suo paese a volare con Space-X, è tornata sulla Terra il 12 marzo con il giapponese Koichi Wakata e gli americani Nicole Mann e Josh Cassada, dopo cinque mesi asse. Stazione Spaziale Internazionale.

“Mi è piaciuto molto questo viaggio (…) è stato tutto rilassante”Questo ingegnere di 38 anni affascinato durante una conferenza stampa online.

“Non ho avuto difficoltà (…). Ci siamo sempre sostenuti a vicenda, alla stazione prevaleva il senso dell’umorismo, come su una nave”disse la signora Kekina.

“C’era un’atmosfera fantastica!”Mi chiedevo.

Secondo lei, ogni membro dell’equipaggio “aveva interesse a trovare una comprensione reciproca” ed esprimeva “la volontà e il desiderio di stabilire il miglior contatto possibile”.

Dopo essere tornata sulla Terra, Anna Kikina ha trascorso la prima fase della sua riabilitazione presso il Centro della NASA a Houston, quindi ha subito approfonditi esami medici in Russia.

La Stazione Spaziale Internazionale è diventata una delle ultime aree in cui Washington e Mosca continuano a lavorare insieme dall’inizio dell’attacco della Russia all’Ucraina nel febbraio 2022.

L’Unione Sovietica mandò nello spazio la prima donna della storia, Valentina Tereshkova, il 16 giugno 1963. Svetlana Savitskaya, la prima donna a camminare nello spazio, seguì nel luglio 1984.

READ  Scienza, consapevolezza e progresso: scoperte nella ricerca sul cancro con Cédric Blancpain

Nell’ottobre 2021, la Russia ha anche inviato l’attrice Yulia Peresild a girare in orbita il suo primo lungometraggio, prima di un progetto in competizione di Tom Cruise.