Dicembre 7, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dopo 3 anni di attività, i server cinesi di Fornite verranno chiusi nonostante milioni di giocatori attivi

I videogiochi stanno morendo duramente in Cina. Da quest’estate i videogiochi sono stati banditi per i minori durante la settimana e limitati a 3 ore nei fine settimana. Oggi, Epic Games annuncia la chiusura dei server cinesi di Fortnite, lasciando diversi milioni di giocatori senza il loro gioco Battle Royale preferito.

“Il 15 novembre alle 11 chiuderemo i server di gioco e i giocatori [en Chine] Non potranno più connettersi” spiega Epic Games in un comunicato pubblicato domenica 31 ottobre. E già oggi è impossibile per un giocatore cinese registrarsi È un gioco elettronico E inizia a giocare.

Questa decisione arriva in un contesto delicato. Nell’ultimo anno, la Cina ha sempre più limitato l’uso dei videogiochi. Così, dallo scorso agosto, i minori non possono più giocare durante la settimana e hanno diritto solo a 3 ore di divertimento nei fine settimana. Inoltre, il gigante digitale cinese e il secondo contributore diGiochi epiciTencent, lo scorso luglio, ha imposto l’uso della tecnologia di riconoscimento facciale per impedire ai minori di giocare sui propri smartphone o tablet la sera.

versione diversa

Non ci siamo più È un gioco elettronico, il gioco Battle Royal in stile cartone animato che ha davvero rivoluzionato il mondo dei videogiochi non appena è stato rilasciato alla fine del 2017. Il gioco è arrivato nella primavera del 2018 in Cina ma con una versione completamente diversa. Anche se l’originale è tutt’altro che violento, la versione cinese è stata spogliata di tutti gli elementi che potrebbero scioccare i giocatori: emblemi a forma di teschio, pelli scheletriche o qualsiasi cosa che suggerisca la morte. Inoltre, in questa versione cinese, spieghiamo molto chiaramente ai giocatori che non stanno incarnando un vero guerriero ma solo un ologramma immerso in una simulazione.

READ  Snap affronta un'azione legale contro gli investitori dopo l'aggiornamento sulla privacy di Apple sulle entrate pubblicitarie

Quando sappiamo tutto questo, la decisione di Epic Games di ritirarsi dal mercato cinese sembra sorprendente. Ma ecco un altro elemento che potrebbe giustificare questa decisione perché Epic Games non ha fornito una spiegazione alla sua scelta: in Cina non ci sono microtransazioni in a disposizione, a differenza del resto del mondo. Questo è anche il cuore del modello di business di Fortnite e grazie a queste microtransazioni Battle Royale è diventato redditizio poiché il gioco, come ricordiamo, è gratuito. Quindi è probabile che la versione cinese del gioco non sarà redditizia per Epic Games. Ad ogni modo, il gioco non sarà permanentemente disponibile in Cina dal 15 novembre.

Leggi anche: