Luglio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Di fronte all’aumento dei prezzi, la Russia impone restrizioni all’esportazione di benzina e diesel | mondo

Di fronte all’aumento dei prezzi, la Russia impone restrizioni all’esportazione di benzina e diesel |  mondo

Giovedì il governo russo ha imposto restrizioni all’esportazione di benzina e diesel a causa dell’aumento dei prezzi, in un momento in cui l’inflazione è di nuovo in aumento e intacca sempre più i redditi dei russi già colpiti dalle sanzioni e dal rublo debole.

I prezzi della benzina in Russia hanno raggiunto un livello record la scorsa settimana, a seguito del calo del rublo, dell’aumento dei prezzi globali del petrolio e dei lavori di riparazione nelle raffinerie di petrolio che hanno limitato le forniture.

Il governo ha annunciato in un comunicato ufficiale che “il governo ha imposto restrizioni temporanee alle esportazioni di benzina e diesel al fine di raggiungere la stabilità nel mercato locale”, senza specificarne la durata. “Le restrizioni contribuiranno a saturare il mercato dei carburanti, il che a sua volta porterà a prezzi più bassi per i consumatori”, si legge nella nota.

Questo annuncio arriva poche settimane dopo che la Russia, in accordo con il suo alleato Arabia Saudita, manterrà una riduzione delle esportazioni di petrolio fino alla fine del 2023, un modo per Mosca di stimolare i prezzi e aumentare così le sue entrate dagli idrocarburi. saldi.

Meccanismi di finanziamento delle spese

Lo Stato russo, nel bel mezzo di una costosa offensiva militare in Ucraina, ha visto il suo budget aumentare in modo significativo nel 2023 e deve quindi trovare meccanismi per finanziare le sue maggiori spese. Secondo il governo russo, la misura annunciata giovedì “metterà fine alle esportazioni grigie” di carburante, ha spiegato il Ministero dell’Energia russo in un altro comunicato stampa.

Tra le conseguenze della mancanza di carburante per macchinari e altre attrezzature agricole, gli agricoltori di molte regioni russe non sono riusciti a raccogliere i cereali, hanno riferito di recente i media locali.

READ  Vaccino Covid Novavax con licenza: una tecnologia più classica potrebbe convincere gli scettici

L’aumento dei prezzi del carburante in Russia arriva in un momento in cui la Banca Centrale russa ha avvertito che la crescita economica dovrebbe rallentare nella seconda metà di quest’anno, con un’inflazione in aumento al di sopra dell’obiettivo del 4%.