Giugno 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cos’è la turbolenza atmosferica?

Cos’è la turbolenza atmosferica?

Le turbolenze, come quella che ha causato la morte di un passeggero su un volo della Singapore Airlines, sono un fenomeno a volte difficile da prevedere e, secondo gli esperti, sono in aumento a causa dei cambiamenti climatici.

• Leggi anche: Foto | “Gravi turbolenze”: un morto e diversi feriti durante un volo tra Londra e Singapore

• Leggi anche: Turbolenza aerea fatale: “estremamente rara”

La turbolenza atmosferica è associata al cambiamento delle correnti d’aria, che influiscono sulla stabilità del volo. Possono essere causati da temporali, movimenti d’aria attorno alle montagne, fronti d’aria fredda o calda o persino correnti a getto – bande di forti venti che circondano la Terra a determinate latitudini.

“Sebbene i meteorologi dispongano di strumenti eccellenti per prevedere le turbolenze, non sono perfetti e possono verificarsi turbolenze inaspettate”, ha detto all’AFP Thomas Jane, professore alla Embry-Riddle Aeronautical University.

Per quanto riguarda il volo danneggiato martedì, “i primi elementi sembravano indicare una turbolenza in aria libera, il tipo di turbolenza più pericolosa”, secondo un comunicato stampa dell’Associazione degli assistenti di volo-CWA, che rappresenta decine di migliaia di assistenti di volo.

Questa turbolenza di “aria limpida” è definita come “una turbolenza improvvisa e ampia che si verifica in aree prive di nuvole e provoca violenti scuotimenti dell’aereo”, secondo la Civil Aviation Regulatory Authority (FAA) degli Stati Uniti.

Sono “particolarmente problematici perché spesso si incontrano inaspettatamente e spesso senza segnali visivi che avvertano i piloti del pericolo”, spiega la FAA.

Secondo l’agenzia, questo tipo di turbolenza può verificarsi soprattutto in prossimità di correnti a getto ed è solitamente associata al wind shear (cambiamenti improvvisi della velocità e/o della direzione del vento).

Secondo un rapporto del 2021 del National Transportation Safety Board degli Stati Uniti, la turbolenza rimane una “causa significativa di incidenti e infortuni”.

Tuttavia, Paul Williams, professore di scienze dell’atmosfera all’Università di Reading, ha osservato che “le morti legate alle turbolenze sui voli commerciali sono fortunatamente molto rare”. Ha aggiunto in una dichiarazione inviata all’Agence France-Presse: “Per quanto ne so, non si è verificato un decesso legato alla turbolenza su un volo commerciale dal 2009”.

Ma secondo la sua ricerca, la crisi climatica sta esacerbando il ritmo della disruption.

Paul Williams ha spiegato: “Il cambiamento climatico sta aumentando la differenza di temperatura tra i poli freddi e le regioni calde tropicali, poiché le regioni tropicali si stanno riscaldando più velocemente dei poli ad alta quota”. “Questo effetto provoca una maggiore forza di taglio nella corrente a getto, che genera più turbolenza”.

Secondo Paul Williams, le gravi perturbazioni “aria pulita” nel Nord Atlantico sono già aumentate del 55% dal 1979.

Ha aggiunto: “Le nostre ultime proiezioni indicano un raddoppio o addirittura triplicazione dell’estrema turbolenza nelle correnti a getto nei prossimi decenni, se il clima continua a riscaldarsi come previsto”.

Per Thomas Jane, i passeggeri dell’aereo dovrebbero tenere il più possibile le cinture di sicurezza a bordo: “Se sono allacciate correttamente, il rischio di incidenti è molto inferiore”.