Settembre 26, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Corona Virus: questo sintomo che rende il cibo puzzolente

La perdita di gusto e olfatto è un sintomo noto del coronavirus. Può portare alla parosmia o a un cambiamento nella percezione degli odori.

Tempo di lettura: 2 minuti

ilIl Corona virus, nelle sue varie forme consecutive, ha prodotto la sua quota di sintomi diversi, che non colpiscono i pazienti allo stesso modo. Tra questi sintomi c’è la perdita dell’olfatto, dell’olfatto e del gusto, che possono durare da pochi giorni a diversi mesi, a seconda dell’individuo.

In alcuni pazienti con questa perdita del gusto, il trattamento passa attraverso la parosmia, cioè un cambiamento nella percezione degli odori, Conferma l’unione.

odore di spazzatura

I ricercatori stanno ora esaminando più da vicino questo disturbo. “Quando il virus attacca le cellule olfattive, distrugge i neuroni”, secondo Federica Genovese, esperta del Monell Chemical Sciences Center di Philadelphia, che porta a una perdita dell’olfatto. “Altri neuroni lo sostituiscono ma si riconnettono male. Quindi, per alcuni pazienti, puoi sentire l’odore delle pesche… basilico, nella migliore delle ipotesi. Può degradarsi rapidamente e gli odori possono essere davvero sgradevoli. Alcuni pazienti parlano di L’odore di uova marce, spazzatura lattine o addirittura escrementi.

Un elemento rassicurante, questo sintomo significa che questo disturbo della percezione del gusto sta scomparendo e che i neuroni prima o poi si riconnettono correttamente nella maggior parte dei casi.

READ  Francia: testo che vieta le ricerche di polizia su Waze, Coyote o TomTom non applicabile