Maggio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Conforto psicologico. Cos'è la tendinite e come trattarla?

Conforto psicologico.  Cos'è la tendinite e come trattarla?

Cos'è la tendinite?

L’Accademia Nazionale di Medicina lo definisce nel suo dizionario come “ Tendiniti che possono essere di origine traumatica minore o associate a reumatismi infiammatori Ci affrettiamo a chiarire che il termine è “ Superato per la mancanza di una vera infiammazione nelle lesioni osservate “…

Per questo motivo è meglio usare il termine “tendinopatia”, che si riferisce in modo più ampio a qualsiasi “tendinopatia”. Lesioni al tendine di qualsiasi natura ».

Perché succede?

Che colpisca la spalla, il gomito, la gamba o anche il polso, la tendinite” Ciò è dovuto principalmente a movimenti ripetitivi “, spiega il dottor Jean-François Cox, direttore del dipartimento di medicina fisica, riabilitazione funzionale e lesioni sportive dell'Ospedale universitario di Liegi.

E continua sul sito della fondazione: “ L'uso eccessivo cronico dei tendini, la porzione terminale a forma di corda dei muscoli che funge da attacco, ne modifica la struttura e provoca dolore localizzato. È stato a lungo considerato che il principale meccanismo di lesione che causa la tendinite fosse una reazione infiammatoria. Tuttavia, i risultati della ricerca degli ultimi anni mostrano che si tratta piuttosto del risultato di una serie di modifiche ».

Da qui l'aspetto arcaico del termine tendinite e la preferenza data a tendinopatia dove il suffisso “-patia” indica la presenza di una condizione o di lesioni.

cessazione « Modifiche “Tuttavia resta incomprensibile. Secondo le teorie, è una domanda secondo il medico:

  • Risposta acuta allo stress (attività insolitamente intensa) o;
  • In risposta allo stress cronico (ripetizione degli stessi movimenti) o;
  • del processo di guarigione”. Incompleto, interrotto, (che) si sviluppa e progredisce verso la degenerazione del tendine».
READ  Sanità, Debito, Orpea: Il Piano Viaggi

Come te ne prendi cura?

Fissare un appuntamento con il proprio medico è essenziale per fare una diagnosi e determinare quale procedura seguire. Che spesso passa per:

  • Una cessazione – magari per diverse settimane… – dell'attività in questione;
  • Eliminare il dolore grazie agli analgesici o anche alla riabilitazione fisica. ” Quest'ultimo può essere collegato a un trattamento più biologico, come l'uso di onde d'urto da parte di un fisioterapista (creando lesioni microscopiche nel tendine, stimolandone la guarigione) o iniezioni di plasma ricco di piastrine, che stimolano la rigenerazione.“, continua il dottor Cox.

Spesso è questione di pazienza perché la rigenerazione della lesione è progressiva e quindi richiede tempo. Il desiderio di tornare alla tua attività preferita ti prepara alla ripetizione.

Ultimo consiglio: non esitate ad andare dallo studio del dentista! Un'infezione dentale non trattata può effettivamente essere sede di tendiniti ricorrenti…

Fonti: Dizionario dell'Accademia Nazionale di Medicina. Sito web dell'Ospedale Universitario di Liegi (https://www.chuliege.be). Accesso effettuato il 9 aprile 2024