Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Politica video

Cava de’ Tirreni: TARI e IMU, scongiurato il rincaro per l’annualità in corso

Bilancio, Salsano: “Non sarà facile, ma anche stavolta riusciremo a mantenere i conti in ordine al Comune di Cava de’ Tirreni”

Cava de’ Tirreni. Ieri pomeriggio, nell’aula consiliare di Palazzo di Città, l’assise cittadina ha dato l’ok ai nuovi piani tariffari che riguardano la tassa sui rifiuti e quella sugli immobili e a quanto pare i cittadini potranno tirare un sospiro di sollievo. Se lo scorso anno si erano, infatti, registrati aumenti sensibili soprattutto per quanto riguarda l’imposta sulla spazzatura, pare che stavolta non ci saranno rincari.

Una manovra che, come spiegato dall’assessore al bilancio Adolfo Salsano, è stato possibile fare recuperando parte delle somme evase negli scorsi anni a seguito di una serie di controlli, solleciti di pagamento e recuperi coatti affidati ad apposita agenzia di riscossione.

Confermato, dunque, che – così come per il 2019 – il costo complessivo del servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati da coprire attraverso l’applicazione della componente tassi rifiuti (la TARI appunto) per l’anno 2020 è di circa 10 milioni e 500 mila euro.

Si tratta, ad ogni modo di una stima approssimativa, considerato che l’approvazione del piano economico finanziario è slittata – vista l’emergenza covid – al prossimo 31 dicembre 2020. «Solo allora – ha spiegato l’assessore al bilancio Adolfo Salsano – potremmo capire effettivamente quanto inciderà il costo del servizio di gestione dei rifiuti sulle tasche dei cittadini, ma siamo fiduciosi che la previsione elaborata sia attendibile». Nel 2018 l’ammontare del costo da coprire con la Tari era di 10 milioni e 358 mila euro mentre nel 2017 era di 10 milioni e 800 mila euro.

Il piano tariffario ha ricevuto dunque l’ok dall’assise con 14 voti a favore e 5 astenuti tra cui il consigliere di minoranza Vincenzo Lamberti che, stando a quanto dichiarato prima della votazione, si sarebbero aspettato agevolazioni e riduzioni per quegli esercizi commerciali che, durante il lockdown, sono andati incontro a difficoltà economiche dovute allo stop forzato delle attività per il contenimento del contagio da covid.

Bilancio, Salsano: “Entro fine luglio in consiglio comunale”

La prossima sfida che attende l’assessore Salsano sarà “far quadrare i conti” in vista dell’approvazione del bilancio, alla luce delle mancate entrate degli ultimi mesi e le conseguenti difficoltà: “Entro fine luglio porteremo il bilancio in consiglio comunale – assicura Salsano – Non sarà facile, ma anche stavolta riusciremo a mantenere i conti in ordine al Comune di Cava de’ Tirreni. “

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi