Luglio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Android 14 per Samsung, Xiaomi, Oppo e altri: quando verrà aggiornato il tuo telefono

AndroideAndroid 14 è stato presentato ufficialmente il 4 ottobre 2023 ed è stato inizialmente rilasciato solo per i dispositivi Google Pixel supportati. Ma quando arriverà l’aggiornamento sugli smartphone di produttori terzi, come Samsung, Xiaomi e Oppo? In questo articolo vedremo come si stanno sviluppando i principali produttori, ricordandovi la promessa di Google che entro la fine dell’anno Android 14 raggiungerà molti telefoni dei marchi Samsung, Nothing, OnePlus, Oppo, Realme, Sony, Vivo e Xiaomi. , e altri.

SAMSUNG
Samsung ha annunciato One UI 6.0 basata su Android 14 durante la conferenza annuale degli sviluppatori, pochi giorni dopo il suo rilascio da parte di Google. La versione beta di One UI 6 è attualmente in fase di test su diversi modelli dell’azienda, tra cui la serie Galaxy S23, Galaxy Z Fold 5, Galaxy Z Flip 5 e alcuni modelli degli anni passati come Galaxy S22 e Galaxy S21 serie e anche il Galaxy A34. Dopotutto, Samsung è da tempo il produttore che esegue il maggior numero di aggiornamenti, non solo quelli sui dispositivi di fascia alta, quindi non è una questione di se, ma solo di quando. A questo proposito, anche se i modelli di fascia alta usciti nel 2023 probabilmente verranno già aggiornati ad Android 14 prima della fine dell’anno, non saremmo disposti a scommettere così velocemente su altri, ma ne saremmo contenti. Essere errati. fatti.

Xiaomi/Redmi
Inoltre Xiaomi è ancora in fase di beta testing della MIUI con Android 14, nonostante sia già nella versione candidata, cioè quella semifinale. I telefoni interessati al momento sono Xiaomi 12T, Xiaomi 13 e Xiaomi 13 Pro. È possibile che la versione stabile venga rilasciata, almeno per questi modelli, già a ottobre, ma la distribuzione internazionale potrebbe richiedere più tempo. In ogni caso, Xiaomi è anche una delle aziende che entro la fine dell’anno aggiornerà sicuramente alcuni dispositivi di fascia alta all’ultima versione di Android.

READ  Budget esplosivo, grandi ritardi: il programma Artemis guida l'ala - Business AM

Per quanto riguarda gli smartphone Redmi, non ci aspettiamo che vengano aggiornati subito con i flagship di Xiaomi, ma di certo non saranno esclusi; Non appena avremo informazioni più precise su questo argomento, aggiorneremo l’articolo.

Oppo/OnePlus/Realme
Oppo ha già confermato mesi fa quali modelli verranno aggiornati ad Android 14. Nello specifico: Oppo A98, A78, A77, A57, Oppo Reno 8, 8 Pro, 8T, Oppo Reno 7, Oppo Find X5, X5 Pro e X3 Pro. Tuttavia non abbiamo informazioni specifiche sulla data di rilascio, ma i modelli più recenti probabilmente vedranno Android 14 entro la fine del 2023.

OnePlus ha lanciato la beta aperta di OxygenOS 14 per OnePlus 11 a settembre, ma anche per OnePlus Pad e OnePlus Nord 3 in mercati selezionati. La società ha confermato che OnePlus 11 dovrebbe essere aggiornato a partire da metà novembre, e poi OxygenOS 14 arriverà al resto dell’attuale gamma OnePlus.

Al momento non abbiamo informazioni su Realme. Dal punto di vista software, trattandosi di Oppo, si tratta di sapere quanti modelli l’azienda decide di aggiornare e quali modelli decide di aggiornare.

Asus
ASUS ha lanciato il programma di anteprima di Android 14 per Zenfone 10 poco dopo l’annuncio di Google, ma non ci sono altri dettagli al momento, né tecnici né tempistici per il rilascio generale. Almeno c’è la conferma del modello!

Niente
Nothing OS 2.5 con Android 14 è disponibile per Nothing Phone (2) pochi giorni fa. In passato, l’azienda non è stata particolarmente rapida con gli aggiornamenti, ma questa volta almeno ha iniziato i test in anticipo. Tuttavia non è ancora chiaro quando tutto ciò finirà.

READ  Gli iPhone sono sempre più vulnerabili agli spyware: Apple lancia l'allarme

Sony, Honor, Motorola, Nokia e altri
Non ci sono comunicazioni al momento da parte di Sony, Honor, Motorola e Nokia, ma non abbiamo dubbi che presto annunceranno i propri piani per quanto riguarda il passaggio ad Android 14.